Analisi dei dati strategici (Parte 3) Domande diagnostiche

Analisi dei dati strategici (Parte 3) Domande diagnostiche per una valutazione approfondita

Approfondimento sull’approccio per rispondere alle domande “perché”

Questo fa parte di una serie sull’Analisi Strategica dei Dati.

Analisi Strategica dei Dati (Parte 1)Analisi Strategica dei Dati (Parte 2): Domande Descrittive → Analisi Strategica dei Dati (Parte 3): Domande DiagnosticheAnalisi Strategica dei Dati (Parte 4): Domande Predittive ← Presto disponibile!Analisi Strategica dei Dati (Parte 5): Domande Prescrittive ← Presto disponibile!

Rispondere alle domande “perché” può essere difficile per qualsiasi analista di dati. La mancanza di competenze specifiche, la mancanza di repertorio tecnico e la mancanza di un approccio strategico possono influire negativamente nel trovare la risposta corretta per i decisori. Tuttavia, con una solida base e direzione, queste domande diagnostiche possono essere facilmente affrontate da chiunque.

Le domande diagnostiche seguono spesso le risposte alle domande descrittive. Chiedendo una domanda diagnostica, il decisore mira a capire come è nata una determinata informazione o cosa ha causato un determinato evento. Pertanto, quando pensiamo alle domande diagnostiche, pensiamo spesso all’inferenza causale. È quindi utile essere familiari con i principi generali dell’inferenza causale.

In questo articolo:

  1. Introduzione all’Inferenza Causale
  2. Strategia per Rispondere alle Domande Diagnostiche
  3. Uno Studio di Caso
  4. Alcune Note Finali

Introduzione all’Inferenza Causale

L’inferenza causale mira a scoprire come le interventi (o i cambiamenti nello status quo) influenzano i risultati. Nell’inferenza causale, supponiamo che la causalità si verifichi quando viene applicato un intervento, chiamato “trattamento”, a un’unità e ciò provoca un cambiamento nel risultato di quell’unità. Se confrontassimo il risultato di un’unità con e senza il trattamento, potremmo osservare l’effetto del trattamento (cioè la causalità).

Ad esempio, se volessimo sapere se dipingere l’esterno della nostra casa prima di metterla in vendita la farebbe vendere più velocemente, lo scenario ideale richiederebbe di confrontare il tempo di vendita con e senza dipingere la casa contemporaneamente. Qui, la casa è la nostra unità, dipingere l’esterno è il nostro trattamento e il tempo di vendita è il nostro risultato. Tuttavia, è impossibile sia dipingere che…