Una guida completa all’analisi degli stakeholder nella governance dell’IA (Parte 1)

Una guida completa all'analisi degli stakeholder nella governance dell'IA (Prima parte)

Identificazione dei Principali Stakeholder nella Governance dell’IA

Nell’edizione precedente di The AI Governance Journal, abbiamo trattato i 12 Principi Fondamentali della Governance dell’IA. Questi principi fungono da bussola per guidarci attraverso i dilemmi etici.

Ti sei mai chiesto a chi è destinata questa bussola?

Una Governance dell’IA efficace è profondamente radicata nelle Persone. Al centro di tutto ciò vi è un’analisi completa degli stakeholder – un processo che approfondisce gli interessi, le preoccupazioni e le influenze molteplici di coloro che sono coinvolti o influenzati dall’IA.

In questa serie in due parti, ci imbarcheremo in un viaggio per svelare queste complesse interazioni, offrendo approfondimenti sull’identificazione, coinvolgimento ed equilibrio del vasto mix di interessi degli stakeholder.

Il primo capitolo porrà le basi e fornirà una panoramica del processo di analisi degli stakeholder. Il nostro viaggio si svilupperà attraverso la sua applicazione nell’IA, portando all’identificazione degli stakeholder fondamentali nella Governance dell’IA.

Nella Parte 2, approfondiremo ulteriormente l’analisi, la categorizzazione e la prioritizzazione degli stakeholder nella Governance dell’IA, e altro ancora.

Senza ulteriori indugi, imbarchiamoci nella prima fase di questa guida illuminante.

Indice

Parte 1

  • Analisi degli Stakeholder
  • Cos’è l’Analisi degli Stakeholder?
  • Perché l’Analisi degli Stakeholder?
  • Come Possiamo Effettuare l’Analisi degli Stakeholder?
  • Applicazione dell’Analisi degli Stakeholder alla Governance dell’IA
  • Identificazione degli Stakeholder

Parte 2

  • Categorizzare e Prioritizzare gli Stakeholder
  • Sviluppare ed Implementare Strategie di Coinvolgimento
  • Monitorare e Regolare
  • Conclusione Pratica
  • Conclusioni

Analisi degli Stakeholder

Cos’è l’Analisi degli Stakeholder?

L’analisi degli stakeholder è un processo che coinvolge l’identificazione e l’analisi delle persone, gruppi o entità che hanno un interesse in un particolare progetto o attività aziendale.

Questo è il primo passo nella gestione degli stakeholder.

Perché l’Analisi degli Stakeholder?

  • Fondamentalmente, l’analisi degli stakeholder svolge un ruolo fondamentale nel garantire la realizzazione e l’adozione di iniziative di successo.
  • Permette alle organizzazioni di identificare, comprendere e affrontare gli interessi, le esigenze e le preoccupazioni diverse degli stakeholder diversi, favorendo un ambiente di cooperazione, supporto e reciproco beneficio.
  • Facilitando una comunicazione e un coinvolgimento migliorati, l’analisi degli stakeholder aiuta a ridurre i rischi, risolvere potenziali conflitti e allineare gli obiettivi degli stakeholder con i obiettivi del progetto.
  • Questo allineamento non solo prepara la strada per una implementazione più semplice, ma aumenta anche la credibilità e l’accettazione del progetto, guidando a risultati ottimali e a una crescita sostenibile.

💡 Curiosità: Il concetto di teoria degli stakeholder risale a R. Edward Freeman – un filosofo americano e professore di amministrazione aziendale – negli anni ’80, quando è stato inizialmente sviluppato per affrontare moralità e valori nella gestione di un’organizzazione.

Come Possiamo Effettuare un’Analisi degli Stakeholder?

Condurre un’analisi degli stakeholder comporta quattro passaggi per identificare, comprendere e gestire in modo efficace le aspettative e le influenze degli stakeholder.

Ecco una guida passo-passo:

1. Identificare gli Stakeholder 📋: Inizia elencando tutti gli stakeholder potenziali, inclusi individui, gruppi o entità interessate o colpite dal progetto.

2. Categorizzare e Priorizzare gli Stakeholder 🏷️:

  • Gruppa gli stakeholder in base alla loro influenza, interesse o impatto sul progetto. Le categorie comuni includono gli stakeholder interni, esterni, primari e secondari.
  • Determina quali stakeholder hanno il maggior impatto o influenza e considera strumenti come le griglie di potere/interesse o le mappe degli stakeholder per visualizzare queste informazioni.

3. Sviluppare e Implementare Strategie di Coinvolgimento 💡: Crea piani di comunicazione e coinvolgimento personalizzati per ogni gruppo di stakeholder per affrontare le loro specifiche esigenze, preoccupazioni e aspettative.

4. Monitorare e Adattare 🔄: Monitora continuamente le risposte e i feedback degli stakeholder. Adatta le strategie di coinvolgimento se necessario per garantire il sostegno e l’allineamento continuo.

💡 Ricorda facilmente questo processo di analisi degli stakeholder con l’acronimo seguente: SCIM:

Seguendo questi passaggi, le organizzazioni possono gestire gli stakeholder in modo efficace, ottenendo un maggiore sostegno, riducendo i rischi e aumentando le probabilità di successo.

Applicazione dell’Analisi degli Stakeholder alla Governance dell’AI

1. Identificazione degli Stakeholder

Inizia elencando tutti gli stakeholder potenziali, inclusi individui, gruppi o entità interessate o colpite dal progetto.

Ci sono 9 stakeholder chiave che ruotano attorno alla Governance dell’AI, appartenenti a 4 gruppi distinti.

Gruppo 1: Entità Regolamentari e di Standardizzazione:

  • Governi/Organismi Regolatori: I governi e gli organismi regolatori sono responsabili di stabilire e applicare regole e regolamentazioni, garantendo lo sviluppo e l’applicazione etica e sicura delle tecnologie dell’AI all’interno delle rispettive giurisdizioni. (Esempi includono il governo degli Stati Uniti, il governo di Singapore, ecc.)
  • Organizzazioni Internazionali: Queste organizzazioni promuovono la cooperazione transfrontaliera e la standardizzazione, affrontando le sfide e le opportunità globali associate alle tecnologie dell’AI e garantendo standard internazionali uniformi. (Esempi includono l’UNESCO, l’Unione Europea, ecc.)
  • Altre Associazioni di Settore e Organizzazioni Professionali: Questi gruppi stabiliscono standard professionali, linee guida etiche e migliori pratiche per l’industria dell’AI, agendo come intermediari tra gli innovatori tecnologici e gli organismi regolatori. (Esempi includono IEEE, Singapore Computer Society, ecc.)

Gruppo 2: Entità di Sviluppo e Applicazione dell’AI:

  • Aziende: Queste sono le imprese che sviluppano, implementano e utilizzano tecnologie dell’AI, navigando nel quadro normativo ed etico per portare prodotti e servizi innovativi basati sull’AI sul mercato.
  • Ingegneri dell’AI: Questi professionisti sono all’avanguardia nella progettazione, creazione e perfezionamento delle tecnologie dell’AI. Le loro scelte tecniche ed etiche influenzano significativamente il panorama dell’AI.
  • Istituti di Ricerca e Accademici: Queste istituzioni sono fonti di ricerca di base e applicata sull’AI, innovazione e conoscenze sulle capacità e sulle implicazioni più ampie delle tecnologie dell’AI.

Gruppo 3: Stakeholder finanziari primari:

  • Investitori: Individui o gruppi che forniscono risorse finanziarie alle iniziative e alle aziende di intelligenza artificiale. Sono molto interessati al successo, all’implementazione etica e al rispetto delle normative delle tecnologie AI per garantire un ritorno sull’investimento.

💡Sapevi che? Dal 2014, il finanziamento alle startup di tecnologia AI è aumentato vertiginosamente, raggiungendo la straordinaria cifra di 38 miliardi di dollari nel 2021. (Fonte: Stima Market Report di Statista)

Gruppo 4: Consulenti per l’impatto etico e sociale:

  • Eticisti e Filosofi: Esplorano le implicazioni etiche e morali delle tecnologie AI e forniscono consigli su come affrontare complesse questioni etiche per promuovere uno sviluppo e una applicazione responsabili dell’IA.
  • Utenti finali: Questo gruppo comprende individui o entità che utilizzano o sono influenzati dalle tecnologie AI nella loro vita quotidiana o nelle proprie attività, fornendo informazioni essenziali sugli impatti reali, sull’etica e sull’efficacia delle applicazioni AI.

Prevedere la prossima fase: Approfondisci nella Parte 2 di ‘Una guida completa all’analisi degli stakeholder nella governance dell’IA’

Ora ci siamo addentrati nell’essenza stessa dell’analisi degli stakeholder, partendo dalla sua definizione, la sua importanza, le sue metodologie e come si intreccia con la governance dell’IA.

Tuttavia, dato che abbiamo iniziato a identificare gli stakeholder, i prossimi passi sono cruciali per plasmare il nostro approccio alla governance dell’IA. Quali strategie implementiamo? Come regoliamo e monitoriamo efficacemente le relazioni con gli stakeholder?

Tutti questi argomenti cruciali, dall’analisi e categorizzazione degli stakeholder alla definizione di precise strategie di coinvolgimento e al monitoraggio degli adeguamenti, saranno il nucleo del nostro prossimo segmento.

Rimani sintonizzato per la Parte 2 di questa guida, in cui approfondiremo non solo questi aspetti fondamentali, ma concluderemo anche la discussione con una conclusione completa con pratici Punti chiave per l’azione.

Il viaggio nella governance dell’IA e nell’analisi degli stakeholder è vasto e le informazioni che ci attendono nella prossima parte sono indispensabili. Stai all’erta!

Riconoscimenti e riferimenti

Ringrazio per avermi accompagnato in questa introduzione a “The AI Governance Journal”. Mentre ci addentriamo sempre più nei meandri della governance dell’IA, ti invito a unirti alla conversazione, a mettere in discussione lo status quo e a promuovere un’IA responsabile. Per una comprensione olistica, seguimi per altri articoli informativi sulla governance dell’IA. Resta curioso e informato.