Ricercatori trovano ulteriori potenziali discriminazioni negli annunci di Facebook

Gli esperti scoprono ulteriori forme di discriminazione negli annunci su Facebook

I ricercatori hanno scoperto che era diffuso tra gli inserzionisti di Facebook da loro studiati utilizzare immagini che corrispondessero allo stereotipo di genere del lavoro per cui stavano assumendo. ¶ Credito: Scuola di Affari Pubblici e Internazionali di Princeton

Uno studio sugli annunci di lavoro sulla piattaforma Facebook di Meta condotto dai ricercatori dell’Università di Princeton ha identificato annunci di lavoro potenzialmente discriminatori con immagini di persone che rappresentavano in modo esagerato o escludevano determinati gruppi demografici.

I ricercatori hanno osservato che gli inserzionisti utilizzavano immagini che corrispondevano al genere del candidato desiderato e che questi annunci venivano amplificati dall’algoritmo di Meta, che può determinare chi visualizza gli annunci in base alla demografia della persona presente nell’annuncio.

Lo studio, che si è concentrato sugli annunci per autisti di camion e infermiere che contenevano immagini di persone e sono stati pubblicati su Facebook nel gennaio 2023, ha rilevato che gli uomini erano rappresentati nel 57% dei 159 annunci di lavoro per autisti di camion. Nel frattempo, le donne erano rappresentate nel 42% dei 259 annunci di lavoro per infermiere.

I ricercatori hanno anche notato che l’83% delle immagini distinte negli annunci per autisti di camion raffigurava uomini e il 73% delle immagini distinte negli annunci per infermiere raffigurava donne. Dalla Scuola di Affari Pubblici e Internazionali di Princeton Visualizza Articolo Completo

Abstracts Copyright © 2023 SmithBucklin , Washington, D.C., USA