Una guida completa all’analisi degli stakeholder nella governance dell’intelligenza artificiale (Parte 2)

Un'analisi approfondita degli stakeholder nella governance dell'intelligenza artificiale (Parte 2) La guida completa

Capire interessi, influenze e impatti per i principali stakeholder nell’integrazione AI

*Nota dell’autore: Questo articolo è scritto come parte due della guida completa all’analisi degli stakeholder nell’integrazione AI. Leggi la parte 1 qui.

Benvenuti al continuo della nostra ‘Guida completa all’analisi degli stakeholder nell’integrazione AI.’ Se ti stai appena unendo, raccomando vivamente di iniziare con la prima parte di questa serie in due parti per capire i principali stakeholder che abbiamo identificato nel campo dell’integrazione AI.

🚀 Rimani fino alla fine di questo articolo per avere indicazioni pratiche e applicabili derivate da questa guida completa all’analisi degli stakeholder nell’integrazione AI!

Breve riassunto della parte 1 della guida

Nella parte 1, abbiamo esplorato le seguenti cose

  1. I fondamenti dell’analisi degli stakeholder, la sua importanza e le metodologie.

2. Il framework SCIM per il Processo di Analisi degli Stakeholder.

3. Applicazione dell’Analisi degli Stakeholder nell’integrazione AI identificando i principali stakeholder nel campo, passo “S” nel framework SCIM.

Nella parte 2, continueremo con i passi successivi del processo di analisi degli stakeholder

  • Con l’identificazione dei principali stakeholder nell’integrazione AI, impareremo come analizzare, categorizzare e dare priorità a questi stakeholder.
  • Inoltre, approfondiremo i metodi per sviluppare e implementare strategie di coinvolgimento efficaci, monitorare continuamente queste relazioni e apportare eventuali modifiche necessarie.
  • La nostra guida si concluderà con un riassunto completo, enfatizzando le chiavi INDIZIONI per l’azione che si possono applicare nel campo dell’integrazione AI. Pronto per approfondire? Imbarcamoci nella prossima fase.

Indice

Parte 1

(Se te lo sei perso: la parte 1 della guida è disponibile qui)

  • Analisi degli Stakeholder
  • Cos’è l’Analisi degli Stakeholder?
  • Perché l’Analisi degli Stakeholder?
  • Come Possiamo Effettuare l’Analisi degli Stakeholder?
  • Applicazione dell’Analisi degli Stakeholder all’integrazione AI
  • Identificazione degli Stakeholder

Parte 2

  • Categorizzare e Dare Priorità agli Stakeholder
  • Sviluppare e Implementare Strategie di Coinvolgimento
  • Monitorare e Modificare
  • Indizioni per l’azione
  • Conclusioni

Ricordati che abbiamo un totale di 9 stakeholder nell’integrazione AI appartenenti a quattro categorie distinte.

Dopo l’identificazione dei principali portatori di interessi nella governance dell’intelligenza artificiale, dobbiamo categorizzare i portatori di interessi come parte del nostro quadro SCIM.

💡Ricordati di SCIM: Identificazione dei portatori di interessi; Categorizzazione e prioritizzazione;; Implementazione di strategie di coinvolgimento; Monitoraggio e adattamento.

Analisi, Categorizzazione e Prioritizzazione dei Portatori di Interessi:

Gruppa i portatori di interessi in base alla loro influenza, interesse o impatto sul progetto. Le categorie comuni includono portatori di interessi interni, esterni, primari e secondari.

Stabilisci quali portatori di interessi hanno il maggiore impatto o influenza, e considera strumenti come griglie di potere/interesse o mappe dei portatori di interessi per visualizzare queste informazioni.

Griglia di potere-interesse

La griglia di potere-interesse è uno strumento utilizzato nella gestione dei portatori di interessi per categorizzare i portatori di interessi in base alla loro influenza e interesse in un progetto.

Alto potere, alto interesse (Gestire attentamente):

  • I portatori di interessi in questo quadrante hanno sia un’influenza significativa che un forte interesse nel progetto. È fondamentale coinvolgerli e collaborare frequentemente con questi attori chiave, assicurandosi che i loro contributi siano incorporati e che le preoccupazioni siano affrontate per ottenere il loro continuo supporto.

Alto potere, basso interesse (Mantenere soddisfatti):

  • Questi portatori di interessi hanno un notevole potere ma potrebbero non essere profondamente coinvolti nei dettagli minuti del progetto. È essenziale tenerli aggiornati su importanti traguardi e decisioni, assicurando la loro soddisfazione e evitando di sovraccaricarli di dettagli inutili.

Basso potere, alto interesse (Tenere informati):

  • I portatori di interessi in quest’area potrebbero non avere una notevole influenza, ma mostrano unforte interesse nel progresso del progetto. Una comunicazione regolare, adattata alle loro preoccupazioni e interessi, garantisce che rimangano informati e coinvolti in modo positivo.

Basso potere, basso interesse (Monitorare):

  • I portatori di interessi in questo quadrante hanno un’ influenza e un interesse minimi. È comunque importante monitorare la loro posizione e mantenerli generalmente informati, marichiedono generalmente un coinvolgimento meno intenso rispetto agli altri.

Categorizzazione dei Portatori di Interessi nella Governance dell’Intelligenza Artificiale

Dato che abbiamo 9 portatori di interessi principali, possiamo creare una Griglia di Potere-Interesse come segue:

Esploriamo il processo di categorizzazione e prioritizzazione di tali portatori di interessi.

Alto potere, alto interesse (Gestire attentamente):

I tre portatori di interessi principali nella Governance dell’Intelligenza Artificiale collocati nel cestino Gestire attentamente sono le principali organizzazioni internazionali e governative perché queste entità hanno spesso un alto potere e un forte interesse nella governance dell’intelligenza artificiale; sono direttamente responsabili dell’istituzione di norme e regolamenti e hanno interessi in gioco.

Nel complesso, le loro decisioni possono avere un impatto significativo sullo sviluppo e sull’applicazione dell’IA.

Governi/Organismi di Regolamentazione: Detenendo il potere di legislare e regolamentare, questi organismi esercitano un controllo diretto sulle azioni nel loro ambito di competenza. La loro influenza sulla Governance dell’IA è immediata e ampia all’interno dei loro territori.

Organismi Internazionali: Influenzando le norme globali, questi organismi possono avere un impatto su numerose nazioni e corporazioni nel contesto della governance dell’IA. Il loro ampio campo di azione e la necessità di consenso tra le nazioni membri talvolta significa che operano a un ritmo potente, seppur più lento.

Altre Associazioni di Settore e Organismi Professionali: Essi stabiliscono standard di settore e hanno una voce collettiva che influenza le pratiche, come quelle nel campo della sicurezza dell’IA. Sono guidati dagli interessi dei loro membri e spesso hanno un focus più specializzato rispetto alle entità più ampie.

Alto Potere, Basso Interesse (Mantenere Soddisfatti):

Nella categoria “Mantenere Soddisfatti”, abbiamo istituti di ricerca e accademici, che sono fondamentali per far avanzare la conoscenza dell’IA e informare le politiche tramite la ricerca. Sebbene possano non applicare direttamente le regolamentazioni, le loro intuizioni e ricerche possono influenzare significativamente la direzione del campo.

Tuttavia, dato il loro forte focus sul progresso delle tecnologie e della scienza, il loro interesse diretto nella Governance dell’IA potrebbe non essere elevato.

Istituti di Ricerca e Accademici: Queste entità sono centri di conoscenza e innovazione. La loro influenza si basa sulla loro credibilità accademica, e spesso danno prioritá alla diffusione del sapere e alla ricerca anziché agli interessi commerciali, politici o di Governance dell’IA.

Basso Potere, Alto Interesse (Mantenere Informati):

Gli utenti finali ed eticisti sono spesso profondamente interessati alla governance sicura e corretta dell’IA. Sono direttamente influenzati dall’IA e hanno un forte interesse nel richiedere la sicurezza dell’IA.

Tuttavia, nonostante il loro forte interesse, spesso hanno poteri limitati nell’influenzare le politiche di Governance dell’IA.

Utenti Finali: I consumatori sono direttamente influenzati dall’IA e le loro preferenze e richieste possono modellare la direzione dell’IA. Sebbene individualmente deboli, il loro potere deriva dalla domanda collettiva.

Eticisti e filosofi: Offrendo prospettive morali ed etiche, le loro voci possono plasmare il dibattito più ampio intorno alla tecnologia e alle sue implicazioni sociali, anche se mancano dell’influenza diretta di altre entità.

Basso potere, basso interesse (Monitor):

In media, l’ingegnere AI ha come priorità avanzare le proprie competenze tecniche mentre le aziende e gli investitori sono principalmente interessati al guadagno monetario derivante dall’IA.

La governance dell’IA è importante solo nella misura in cui devono occuparsi di conformità e normative; un tipico ingegnere AI, investitore o azienda di solito non ha interessi né il potere di influenzare la governance dell’IA.

Aziende: Guidando commercializzazione della tecnologia, hanno risorse e presenza sul mercato che possono scalare le innovazioni, guidate principalmente dal profitto e dalle richieste del mercato. La governance dell’IA, tuttavia, non è il loro focus principale.

Investitori: Sebbene detengano il potere finanziario, influenzano principalmente la direzione dell’IA nella misura in cui decidono quali progetti avviare. Il loro interesse principale è il rendimento finanziario degli investimenti, non la governance dell’IA.

Ingegneri AI: Gli esperti tecnici dietro le innovazioni, il loro potere risiede nella loro conoscenza e competenze, ma potrebbero mancare di interesse, piattaforma o voce collettiva per guidare un cambiamento su larga scala nella governance dell’IA.

Ora che abbiamo categorizzato gli stakeholder in base alla matrice Potere-Interesse, possiamo passare al prossimo step dello sviluppo delle strategie di coinvolgimento.

Sviluppare e Implementare Strategie di Coinvolgimento

Crea piani di comunicazione e coinvolgimento personalizzati per ogni gruppo di stakeholder, per affrontare le loro specifiche esigenze, preoccupazioni ed aspettative.

Considera i seguenti approcci che puoi (o la tua organizzazione) adottare per coinvolgere i vari stakeholder:

Alto Potere, Alto Interesse (Gestisci attentamente):

  • 🏛️ Governi/Organismi di Regolamentazione: Incontri regolari e consultazioni per garantire l’allineamento con le normative attuali e anticipare i futuri cambiamenti legislativi. Offrire sessioni di formazione o seminari informativi sulle ultime novità dell’IA. Comunicazione trasparente e divulgazione proattiva di iniziative e impatti dell’IA, specialmente per quanto riguarda le considerazioni etiche e le implicazioni sociali.
  • 🌍 Organizzazioni Internazionali: Partecipare a conferenze internazionali e collaborare a gruppi di lavoro o comitati. Collaborare nello sviluppo di standard o linee guida internazionali per l’IA. Pubblicare white paper, dichiarazioni di posizione o risultati di ricerca per informare ed influenzare le norme e gli standard internazionali.
  • 🏢 Altre Associazioni di Settore e Organizzazioni Professionali: Unirsi a tavoli di discussione specifici del settore e lavorare a stretto contatto con queste organizzazioni per delineare standard e migliori pratiche settoriali. Offrire opportunità di partnership per la ricerca o progetti pilota. Condividere migliori pratiche, case study e sviluppi tecnologici con queste associazioni attraverso riviste, conferenze e seminari.

Alto Potere, Basso Interesse (Mantieni Soddisfatti):

  • 🏫 Istituzioni di ricerca e accademiche: Finanzia e collabora a progetti di ricerca. Offri tirocini o borse di studio agli studenti ed istituisce cattedre o centri di eccellenza accademica. Pubblica insieme risultati di ricerca, conduce workshop e co-organizza conferenze accademiche. Partecipa a programmi di scambio di conoscenze.

Basso Potere, Alto Interesse (Rimani Informato):

  • 👨 Utenti Finali: Raccogli feedback attraverso sondaggi, focus group o test beta. Assicurati soluzioni IA facili da usare e affronta tempestivamente le loro preoccupazioni. Aggiornamenti regolari del prodotto, manuali utente, sezioni FAQ e hosting di forum comunitari per un dialogo aperto.
  • 🦉 Etticisti e Filosofi: Invitali a partecipare a comitati etici o commissioni che supervisionano i progetti di IA. Organizza o sponsorizza dibattiti o forum etici. Pubblica considerazioni etiche e riflessioni riguardanti i progetti di IA. Partecipa a dialoghi aperti e dibattiti.

Basso Potere, Basso Interesse (Monitora):

  • 💼 Aziende: Stabilisci partnership strategiche, laboratori di co-innovazione o joint venture. Rivedi regolarmente accordi contrattuali ed esplora opportunità di collaborazione. Conduci revisioni aziendali trimestrali, condividi approfondimenti di mercato ed organizza eventi congiunti di marketing o lancio di prodotti.
  • 💵 Investitori: Incontri regolari con gli investitori, aggiornamenti finanziari e dimostrazioni chiare di crescita aziendale e ROI. Rapporti finanziari trimestrali, assemblee generali annuali e comunicazioni con gli investitori.
  • 👨‍💻 Ingegneri di IA: Offri formazione continua, workshop e opportunità affinché gli ingegneri possano partecipare a conferenze o approfondire la loro formazione. Fomenta un ambiente inclusivo in cui possono esprimere le loro opinioni e preoccupazioni. Comunicazioni interne, incontri regolari di squadra e sessioni di feedback.

Monitora e Adatta

Infine, devi assicurarti un monitoraggio continuo dell’interazione con gli stakeholder per il successo della Governance dell’IA.

Monitora continuamente le risposte e i feedback degli stakeholder. Adatta le strategie di coinvolgimento secondo necessità per garantire un supporto e un allineamento continui.

Rivedi periodicamente i feedback e le metriche di coinvolgimento per valutare l’efficacia delle strategie di comunicazione e collaborazione. Poiché il panorama dell’IA evolve, gli interessi e le preoccupazioni degli stakeholder inevitabilmente cambieranno.

Adatta di conseguenza le tue tattiche di coinvolgimento per mantenere l’allineamento, la fiducia e i benefici reciproci, garantendo che la governance dell’IA rimanga responsiva, inclusiva e dinamica.

Se sei arrivato fin qui, congratulazioni! 🎉 Abbiamo completato l’Analisi completa degli stakeholder dei principali attori nella Governance dell’IA.

Ora che abbiamo completato il nostro quadro SCIM, esploriamo le principali conclusioni della nostra analisi.

Conclusione

Una governance efficace nel panorama dell’IA dipende dalla gestione completa degli stakeholder, affrontando la miriade di sfide etiche, sociali e operative. L’analisi degli stakeholder garantisce che tutte le voci siano prese in considerazione, i rischi siano minimizzati e gli obiettivi collettivi siano allineati con le iniziative sull’IA.

Man mano che le tecnologie dell’IA influenzano sempre di più il nostro mondo, è imperativo mantenere una governance robusta e adattabile. Gli stakeholder, lontani dall’essere semplici osservatori, sono partecipanti attivi, guidando in modo collaborativo l’IA verso un futuro responsabile, etico e universalmente vantaggioso.

Spero che tu abbia trovato valore in questo articolo. Cheers!

Riconoscimenti e referenze

Grazie per avermi accompagnato nella mia introduzione a “The AI Governance Journal”. Mentre approfondiamo i territori della governance dell’IA, ti invito a unirti alla conversazione, sfidare lo status quo e sostenere un’IA responsabile. Per una comprensione olistica, seguimi per altri articoli sulla governance dell’IA pieni di intuizioni su LinkedIn. Rimani curioso e informato.