OpenAI lancerà Dall E-3 il generatore di immagini AI di prossima generazione!

OpenAI lancerà Dall E-3, il generatore di immagini AI avanzato!

Nel mondo della generazione di immagini tramite intelligenza artificiale, OpenAI si sta preparando a fare un ingresso trionfale con la sua ultima creazione: Dall E-3. Dopo il successo del loro modello di conversione testo-immagine, Dall E-2, si sono presi un po’ di tempo libero, ma ora sono tornati con un botto! Con nuove e migliorate funzionalità, Dall E-3 è pronto a conquistare la corsa alla generazione di immagini tramite intelligenza artificiale. Diamo uno sguardo a cosa ha in serbo questo innovativo strumento.

Leggi anche: L’IA trasforma i noiosi codici QR in quadri; Guardali adesso!

Recuperando nella corsa alle immagini

OpenAI ha lavorato duramente, testando la versione aggiornata di Dall E-2, ora chiamata Dall E-3. Un gruppo selezionato di 400 utenti ha ottenuto l’accesso a una anteprima esclusiva su un server a invito. L’entusiasmo è alle stelle dopo che il YouTuber MattVidPro ha mostrato le capacità del nuovo modello, lasciando gli utenti stupiti ed ansiosi di provarlo. Il consenso è chiaro: Dall E-3 supera i suoi concorrenti, Midjourney V5.2 e Stability Diffusion XL, nella capacità di seguire i comandi e creare immagini coerenti e fotorealistiche con diversi stili artistici.

Leggi anche: Google teme che la comunità open-source superi i giganti tecnologici nella corsa ai modelli linguistici

Combattendo silenziosamente per la perfezione

OpenAI ha lavorato silenziosamente su Dall E-3, perfezionando le sue funzionalità e cercando il feedback degli utenti per creare immagini più nitide e realistiche. I confronti con i modelli proprietari di Midjourney e le offerte open-source di Stability Diffusion hanno solo alimentato l’attesa per ciò che il nuovo modello di OpenAI porterà sul tavolo. Con il recente rilascio di GPT-4, un’IA multimodale, il potenziale per migliorare le capacità di Dall E-3 è altissimo.

Leggi anche: Meta lancia un AI designer “simile a un essere umano” per le immagini

Sicurezza prima – Governance responsabile dell’IA

OpenAI si impegna a garantire una governance responsabile dell’IA e collabora con altri giganti della tecnologia, come Microsoft, Google e Meta, per applicare un watermark ai contenuti audio e visivi generati dall’IA. Sebbene questa marcatura possa rappresentare un passo fondamentale per l’industria, non è ancora presente nella versione di prova. L’assenza di funzionalità di sicurezza nella fase di test ha sollevato preoccupazioni, poiché il modello può generare contenuti grafici ed espliciti senza alcun comando, incluso materiale artistico e loghi protetti da copyright.

Leggi anche: OpenAI presenta la Super Alignment: aprendo la strada a un’IA sicura e allineata

Bilanciare la promessa e la sicurezza

Anche se Dall E-3 promette molto, OpenAI riconosce la necessità di misure di sicurezza. La versione precedente del modello, Dall E-2, è stata criticata per la creazione di immagini inappropriati e di parte. OpenAI sa che è fondamentale perfezionare e implementare funzionalità di sicurezza prima del rilascio ufficiale. La risposta della comunità finora è stata estremamente positiva, con il modello valutato più alto rispetto agli strumenti di generazione di immagini esistenti. La pressione su OpenAI è alta per trovare il giusto equilibrio tra innovazione e sicurezza prima del lancio previsto per dicembre.

Leggi anche: L’addio del responsabile fiduciario e della sicurezza di OpenAI: quale sarà l’impatto su ChatGPT?

La nostra opinione

Dall E-3 di OpenAI è senza dubbio uno degli strumenti di generazione di immagini tramite intelligenza artificiale più attesi degli ultimi tempi. Con la capacità di produrre immagini coerenti e fotorealistiche e di seguire comandi con precisione, promette di rivoluzionare il mondo dell’IA. Tuttavia, l’azienda si trova di fronte alla sfida di garantire sicurezza e uso responsabile per evitare le difficoltà già sperimentate in passato. Mentre attendiamo con ansia il rilascio ufficiale, è chiaro che Dall E-3 è destinato a fare scalpore nella comunità dell’IA e a rivoluzionare il nostro modo di interagire con i contenuti visivi.