Ottobre 2023 Okta svela nuove innovazioni identitarie per proteggere l’era dell’intelligenza artificiale

Ottobre 2023 Okta rivela nuove innovazioni identitarie per proteggere l'era dell'intelligenza artificiale

Al Oktane 23, la conferenza annuale di Okta, il CEO Todd McKinnon e altri dirigenti hanno presentato una delle mappe stradali più ambiziose dell’azienda per la gestione delle identità e degli accessi (IAM) fino ad oggi durante il keynote Go Beyond with AI and Identity.

Con le pressioni nell’ambiente macro, nuove ondate di tecnologia come l’IA e un panorama delle minacce sempre in evoluzione, le organizzazioni di oggi sono impegnate con più sfide e opportunità che mai. Okta mira ad aiutare le aziende a affrontare queste esigenze e prosperare tra le complessità del futuro.

“Stiamo entrando in una nuova era tecnologica guidata dall’IA, il che significa che ogni azienda utilizzerà dieci volte più applicazioni, strumenti e chatbot alimentati dall’IA in soli cinque anni”, ha detto McKinnon. “Sebbene ciò prometta un enorme potenziale, introduce anche nuovi rischi di identità spaventosi che le aziende devono affrontare direttamente.”

Per far progredire i clienti in modo sicuro attraverso la rivoluzione dell’IA, Okta ha svelato una moltitudine di nuovi prodotti nelle sue piattaforme Customer Identity Cloud e Workforce Identity Cloud. Queste capacità coprono la sicurezza, la produttività degli sviluppatori, la gestione delle credenziali e altro ancora.

Sostenendo molti degli annunci, Okta ha introdotto Okta AI, un nuovo framework per infondere intelligenza artificiale in tutta la sua offerta. Okta AI analizza miliardi di punti dati derivanti da segnali di minacce ai comportamenti dei clienti per alimentare decisioni e flussi di lavoro automatizzati per l’identità.

“I nostri prodotti sono incredibilmente flessibili e configurabili. Con Okta AI, stiamo portando conoscenze esperte per guidare i clienti, in modo che le loro soluzioni di identità corrispondano perfettamente alle loro esigenze”, ha detto McKinnon.

Okta Rafforza la Sicurezza per il Panorama delle Minacce Driven by AI

Con l’IA che aumenta il volume e la sofisticazione delle minacce informatiche, l’identità è più critica che mai come gateway allo stack tecnologico di un’organizzazione. Okta sta investendo molto nell’utilizzo dell’IA per automatizzare la sicurezza dell’identità.

Una nuova funzionalità chiamata Identity Threat Protection sfrutta Okta AI per rilevare le credenziali compromesse e l’accesso rischioso in tempo reale in tutta la rete di applicazioni e infrastrutture di un’organizzazione. Valuta centinaia di segnali di rischio provenienti da fonti come CrowdStrike e Palo Alto Networks ed è in grado di innescare risposte in linea come un Logout Universale per disconnettere istantaneamente gli utenti da ogni app e dispositivo critico se viene rilevata una minaccia.

“La protezione dalle minacce all’identità aiuta i clienti ad automatizzare il rilevamento e la soluzione delle minacce all’identità in tutto lo stack tecnologico”, ha spiegato Sagnik Nandy, Presidente e CDO della Divisione Workforce Identity Cloud di Okta. “Non hai più bisogno di un’altra soluzione di rilevamento e risposta degli endpoint per ottenere un’unica e azionabile visione del rischio dell’identità.”

Per i team di sicurezza oberati, Log Investigator utilizza anche l’Okta AI conversazionale per consentire agli amministratori di interrogare i dati sull’identità utilizzando domande in lingua naturale. Questo semplifica l’investigazione delle minacce e la razionalizzazione delle anomalie.

Dal lato della governance, Governance Analyzer genera informazioni sull’accesso e avvia automaticamente revisioni dell’accesso basate sul rischio. Insieme, questi nuovi strumenti rappresentano un importante passo avanti verso la realizzazione della visione di Okta dell’identità che agisce come la “spina dorsale” connettiva che sostiene la sicurezza aziendale.

Okta AI per aumentare la produttività degli sviluppatori di applicazioni

Oltre a potenziare la sicurezza, Okta sta anche sfruttando l’IA per rendere gli sviluppatori più produttivi. Una nuova funzionalità chiamata Identity Flow Optimizer fornisce raccomandazioni in linea per migliorare i flussi di accesso e aumentare le conversioni di registrazione eliminando la frizione.

“Gli sviluppatori non vogliono mai dedicare tempo a lavori non differenziati. Vogliono sfruttare modelli di successo comprovati concentrandosi su ciò che è più prezioso per i propri clienti”, ha detto McKinnon. “Ecco dove entra in gioco l’ecosistema di Okta e la sua rete di integrazione.”

Okta sta anche utilizzando l’IA per semplificare radicalmente l’integrazione. Actions Navigator consente agli sviluppatori di configurare azioni predefinite dal marketplace di Okta utilizzando richieste conversazionali anziché cercare nella documentazione. Ciò potrebbe risparmiare migliaia di ore di sviluppo.

“Insieme, queste caratteristiche mettono in evidenza il potere di Okta AI e il nostro impegno nel rendere l’identità facile e intuitiva per gli sviluppatori”, ha commentato McKinnon.

Okta si spinge verso un futuro senza password

Okta ha annunciato importanti progressi verso un futuro senza password, inclusa la supporto a Passkeys per fornire esperienze di accesso alle applicazioni senza password supportate dagli standard FIDO.

“Le password da sole non sono sicure per proteggere le identità dei tuoi utenti”, ha sottolineato Bhawna Singh, CTO di Okta Customer Identity Cloud. “Le Passkeys promettono un accesso senza soluzione di continuità, sicuro e comodo, superando i limiti delle password”.

Le Passkeys utilizzano la crittografia a chiave pubblica per fornire un metodo di autenticazione resistente al phishing legato ai dispositivi e alle biometrie. Okta è il primo fornitore di identità che consente ai clienti di adottare Passkeys su larga scala.

Secondo McKinnon, “Con Okta, non hai più bisogno di password sul lavoro”. Okta sta anche avanzando nella possibilità di un futuro senza password per tutti i consumatori che desiderano apportare questo cambiamento. Non vedo l’ora che arrivi!

Per le app per consumatori, Okta ha anche lanciato Personal Apps per consentire agli utenti aziendali di accedere alle app personali tramite la propria identità Okta. Ciò offre un’esperienza SSO familiare senza memorizzare le password.

“Con Passkeys nei sistemi operativi e Personal Apps, stiamo accelerando il percorso verso un futuro senza password in cui sicurezza e usabilità vanno di pari passo”, ha detto Singh.

Nuove capacità di autorizzazione e credenziali

Oltre all’autenticazione, Okta ha condiviso la sua visione per affrontare l’autorizzazione moderna, ovvero determinare quali risorse gli utenti possono accedere. Un nuovo prodotto chiamato Okta Fine-Grained Authorization (FGA) fornisce l’autorizzazione come servizio per definire ed applicare dinamicamente le politiche di accesso tra utenti, gruppi e risorse.

“Gli sviluppatori non dovrebbero dover costruire sistemi di autorizzazione personalizzati più volte”, ha detto Shiv Ramji, Presidente di Customer Identity Cloud. “FGA consente loro di implementare autorizzazioni dettagliate per soddisfare le proprie esigenze e concentrarsi sull’innovazione”.

Nel campo delle credenziali, Okta ha annunciato il supporto per la verifica delle patenti di guida mobile (mDLs), uno standard emergente per le carte d’identità digitali sui telefoni. “Crediamo che le credenziali digitali come le mDLs siano il futuro dell’identità”, ha detto Singh. Okta fornirà la verifica online delle mDLs per ridurre la dipendenza dalle carte d’identità fisiche.

Nuovi strumenti per semplificare l’amministrazione

Oltre agli sviluppatori, Okta ha anche annunciato funzionalità rivolte a IT e amministratori della sicurezza, tra cui:

  • Expert Assist: Revisioni su richiesta delle configurazioni di identità da parte degli esperti di sicurezza di Okta
  • Privileged Access Management: Disponibile a partire da dicembre 2023
  • Retirement di Hook e Rules: Semplifica il linguaggio di espressione delle policy

“Siamo molto concentrati nel migliorare e unificare l’esperienza dell’amministratore attraverso i nostri prodotti. I feedback dimostrano che questi investimenti producono importanti benefici in termini di produttività”, ha detto Singh.

Il cammino verso il futuro

Con le minacce informatiche che si intensificano rapidamente e l’IA pronta a causare una rivoluzione in ogni settore, l’identità è fondamentale per garantire il nostro futuro digitale, secondo Okta.

“La nostra visione è quella di liberare tutti dall’uso sicuro della tecnologia. L’identità è la chiave per abilitare questa libertà”, ha sottolineato McKinnon.

L’ampia gamma di nuovi prodotti di identità di Okta mira ad aiutare le aziende a bilanciare una maggiore sicurezza con un’esperienza utente migliorata, una maggiore produttività e la capacità di innovare con tecnologie emergenti come l’IA.

Offrendo assistenza sull’identità ovunque tramite Okta AI, l’azienda spera di perseguire il suo obiettivo di “abilitare tutti ad utilizzare in sicurezza qualsiasi tecnologia” nell’era dell’IA.

“L’IA sta guidando un grande cambiamento di paradigma per quanto riguarda la sicurezza e l’identità, e l’identità deve sfruttare l’IA per rimanere un passo avanti”, ha detto Nandy.

“Okta AI rende i nostri prodotti esistenti molto più preziosi direttamente e rende anche possibili nuovi prodotti che prima non erano possibili”, ha aggiunto McKinnon.

Con Oktane 23, Okta ha presentato una delle sue roadmap per l’identità più ambiziose finora per contribuire a garantire la rivoluzione dell’AI. Ma come ha notato McKinnon, “Abbiamo molta più innovazione in serbo. Questo è solo un assaggio di ciò che sta per arrivare.”