Nuovo Gruppo di Lavoro di Disney per Esplorare i Benefici dell’Intelligenza Artificiale

Nuovo Gruppo Disney su AI

In un nuovo rapporto via Reuters, il gigante dell’intrattenimento Disney ha formato un task force per esplorare i benefici dell’IA. Alcuni di questi benefici, secondo le loro fonti, includono la riduzione dei costi. Se dimostrato un successo, potrebbe portare l’intera industria in una direzione completamente nuova per quanto riguarda la sua relazione con l’intelligenza artificiale.

Dalle loro fonti, il task force è stato lanciato prima dello sciopero degli scrittori. Ma si può immaginare che ora, con lo sciopero in pieno svolgimento, ci sarà una spinta verso l’IA. Tre fonti hanno detto a Reuters che il gruppo vuole sviluppare applicazioni di intelligenza artificiale in proprio e cercare partnership con startup esterne.

Per sostenere queste affermazioni. Sembra che l’azienda attualmente abbia undici posizioni aperte per coloro che hanno competenze in IA o apprendimento automatico. Le offerte non sono limitate a un settore specifico dell’azienda. Sembra che questi lavori coinvolgano i famosi parchi tematici, gli studi e il Walk Disney Imagineering.

Tutto ciò avviene in un momento di crescente preoccupazione legata all’effetto che l’IA avrà sul lavoro in tutti i settori. In pratica, nell’industria dell’intrattenimento sia gli scrittori che gli attori sono in sciopero a causa della spinta dell’IA nell’industria. Anche se ci sono punti di vista diversi sulla tecnologia a seconda del progetto e degli attori.

Sembra che nel complesso ci sia molta ansia legata all’IA. Come si può immaginare, l’intelligenza artificiale potrebbe essere impiegata in molti aspetti del marchio Disney; non solo nell’intrattenimento. Dall’ottimizzazione delle operazioni di parti che potrebbero vedere chatbot utilizzati per assistere gli ospiti, a esperienze più coinvolgenti per i visitatori.

Disney spera che l’IA possa potenziare il suo marchio attraverso l’innovazione. Ma naturalmente ci sono anche preoccupazioni riguardo all’intrattenimento. Disney non è estranea all’uso dell’IA negli studi; se non altro, l’azienda è spesso una delle prime ad utilizzare nuove tecnologie.

Ad esempio, Lucas Films utilizza deep fake e altre tecnologie per ringiovanire gli attori e persino per riportare indietro personaggi interpretati da attori deceduti. Nell’ultimo film di Indiana Jones, la tecnologia di ringiovanimento è stata ampiamente utilizzata per le scene al fine di mostrare una versione di Harrison Ford non vista dagli anni ’80.

Anche se con tutto ciò detto, bisogna tenere presente che questo rapporto, anche se proveniente da varie fonti, deve ancora essere confermato. Disney ha anche rifiutato di commentare riguardo a questo team di intelligenza artificiale.

Nota dell’editore: Deep Learning sta diventando un argomento critico per il futuro dello sviluppo dell’IA, e se vuoi rimanere in prima linea sulle ultime novità, devi sentire gli esperti di settore che guidano l’innovazione. Lo otterrai alla ODSC West 2023 Deep Learning & Machine Learning Track. Salva il tuo posto e registra oggi stesso.