L’Intelligenza Artificiale sta aiutando i pazienti affetti da SLA a preservare le loro voci

L'Intelligenza Artificiale aiuta pazienti con SLA a preservare le loro voci.

I pazienti affetti da SLA stanno utilizzando l’intelligenza artificiale per preservare le loro voci e la loro capacità di parlare. In un report di CBS, Brian Jeansonne ha parlato della sua malattia e del processo di registrazione della sua voce mentre era ancora in grado di farlo. Il processo chiamato preservazione della voce, utilizza l’intelligenza artificiale per consentire a Jeansonne di mantenere la sua capacità di parlare.

Questa nuova tecnologia viene utilizzata presso l’Ospedale Pediatrico di Boston, dove i pazienti possono registrare le loro voci e riprodurle una volta persa la capacità di parlare. Parlando con CBS News, Jeansonne ha descritto la paura di perdere la propria voce e la speranza offerta da questa nuova tecnologia basata sull’intelligenza artificiale. Ha detto in parte: “Immagina di non avere un modo per comunicare i tuoi desideri o bisogni o il tuo amore,… La preservazione della voce ce lo restituisce. Questo, in molti modi, ha salvato la mia vita.”

Riguardo alla tecnologia, Jeansonne ha detto: “Sono stupito da essa,… Il fatto che posso suonare un po’ come me stesso è un vero dono per me e per la mia famiglia.”. Attualmente, la tecnologia costa $1,000 ma ci sono organizzazioni no-profit che lavorano per coprirne i costi.

La SLA è nota anche come malattia di Lou Gehrig ed è una malattia neurodegenerativa che porta i pazienti a perdere la capacità di muoversi e parlare. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, in media 5,000 persone vengono diagnosticate con questa malattia negli Stati Uniti.

John Costello, direttore del Programma di Comunicazione Aumentativa presso l’Ospedale Pediatrico di Boston, ha parlato di questa nuova tecnologia che richiede meno messaggi e fornisce risultati migliori. “Sta permettendo alle persone di dover registrare meno messaggi,… La qualità è molto superiore a quella che eravamo in grado di fare ai suoi inizi.”

L’uso dell’intelligenza artificiale in medicina si è rapidamente diffuso negli ultimi anni. Alla fine del 2022, ODSC ha riportato diversi programmi affascinanti che sono in corso. Molti di essi non solo mirano ad ampliare l’accesso alle cure sanitarie e ridurre i costi, ma lavorano anche per fornire trattamenti efficaci per una varietà di malattie.

Nota dell’editore: Sei pronto a conoscere gli ultimi sviluppi nell’intelligenza artificiale generativa? Unisciti a noi per il summit di un giorno sull’intelligenza artificiale generativa. Vai oltre l’hype e approfondisci questa tecnologia all’avanguardia. Registrati ora gratuitamente e sblocca il potere dell’intelligenza artificiale generativa.