L’IA può violare la maggior parte delle password in meno di un minuto. Ecco come proteggere le tue password da un attacco dell’IA.

L'IA può violare la maggior parte delle password in meno di un minuto. Proteggi le tue password dall'attacco dell'IA.

L’intelligenza artificiale (AI) sta aprendo la prossima ondata rivoluzionaria di cambiamenti tecnologici. Anche se le capacità dell’AI affascinano molti, crescono anche le preoccupazioni riguardo ai suoi potenziali rischi. Mentre i chatbot alimentati dall’AI come ChatGPT sono all’avanguardia, semplificando compiti con una semplice richiesta, strumenti come PassGAN stanno aumentando i rischi per la sicurezza informatica. Mentre le persone abbracciano l’intelligenza artificiale, è cruciale comprendere le possibili insidie per la sicurezza informatica e come proteggersi in questo panorama in evoluzione. Questo articolo parla di come gli strumenti dell’AI vengono utilizzati per violare le password e come puoi proteggerti da tali attacchi.

Leggi anche: I criminali informatici utilizzano WormGPT per violare la sicurezza delle email

Il Potere Sorprendente dell’AI

L’emergere dell’AI nella nostra vita quotidiana ha portato sia stupore che apprensione. Mentre l’AI può sbloccare enormi opportunità di crescita e innovazione, ha anche certe vulnerabilità che devono essere affrontate. Di recente, l’attenzione si è concentrata sul potenziale dell’AI per compromettere la sicurezza informatica, in particolare le password. Uno studio recente ha rivelato che l’AI può violare alcune delle password più comunemente utilizzate in meno di sessanta secondi.

Leggi anche: FraudGPT: l’allarmante aumento degli strumenti di cybercrime alimentati dall’AI

Svelare la Minaccia

La portata della minaccia rappresentata dagli strumenti di cracking delle password alimentati dall’AI è stupefacente. Home Security Heroes, una società di sicurezza informatica, ha condotto uno studio completo che ha rivelato l’abilità dell’AI in questo campo. I loro risultati hanno rivelato che gli strumenti specializzati dell’AI, in particolare il PassGAN alimentato dall’AI (password generative adversarial network), non solo possono violare le password, ma lo fanno con una sorprendente efficienza.

Leggi anche: Gli hacker mettono in mostra le vulnerabilità dell’AI con trucchi maliziosi a DEF CON

La Metodologia Ingeniosa

Lo strumento innovativo PassGAN utilizza una rete avversaria generativa (GAN), una tecnica di apprendimento automatico. Apprende i pattern e la distribuzione delle password reali da passate violazioni dei dati, consentendo di creare diverse combinazioni nel tentativo di violare la password dell’utente nel minor tempo possibile.

Le Statistiche Terrificanti

I risultati dello studio sono un campanello d’allarme per tutti gli utenti di internet. Sorprendentemente, oltre la metà delle password comuni (51%) può essere violata in meno di sessanta secondi. La situazione si intensifica rapidamente: entro un’ora, questa percentuale sale al 61%. Ancora più inquietante, il 71% di esse può essere violato entro un giorno, e un incredibile 81% entro un mese.

Leggi anche: Gli hacker cinesi attaccano il cloud di Microsoft, rimangono indisturbati per oltre un mese

Rafforzare la Tua Difesa

Alla luce di questa realtà inquietante, proteggere la tua presenza digitale non è mai stato così importante. Lo studio evidenzia che le password con meno di sette caratteri possono essere sbloccate in meno di sei minuti, anche se includono simboli. Indipendentemente dalla complessità, una password di sei caratteri con numeri, lettere maiuscole e minuscole e simboli può essere istantaneamente violata da un’AI come PassGAN.

Leggi anche: Google lancia AI generativa per la sicurezza informatica

Tipi di Password che l’AI non può Violare: La Ricerca dell’Invincibilità

Tuttavia, non tutto è perduto. Lo studio sottolinea che le password con più di 18 caratteri sono la difesa ideale contro gli strumenti alimentati dall’AI. Ci vorrà all’AI quasi un anno per violare una password se è composta solo da numeri. In alternativa, una password di 18 caratteri che includa una combinazione di numeri, lettere minuscole e maiuscole e simboli confonderà l’AI per sei quintilioni di anni – ovvero sei miliardi di miliardi di anni!

Come Proteggere le Tue Password da un Attacco dell’AI

Per rafforzare le tue difese contro minacce umane e dell’AI, segui queste migliori pratiche quando crei le tue password:

  • La Lunghezza è Fondamentale: Opta per password con un minimo di 15 caratteri.
  • Mischia Tutto: Combina lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli.
  • Niente di Familiare: Evita di utilizzare pattern facilmente indovinabili come nomi, città o date di compleanno.
  • Rafforzamento Regolare: Cambia la tua password ogni 3-6 mesi.
  • Diversificazione: Non ricicla le password su diverse piattaforme.

La Nostra Opinione

Mentre l’intelligenza artificiale continua a plasmare il nostro mondo, il suo impatto sulla sicurezza informatica è innegabile. Sebbene comporti rischi, ci consente anche di adattarci e adottare pratiche di sicurezza più solide. Rimanendo informati e aderendo a robuste strategie di password, gli individui possono sfruttare il potenziale dell’AI garantendo al contempo la propria sicurezza digitale. Dopotutto, la chiave per un futuro digitale sicuro inizia con una password forte e inviolabile.