Come presentare il tuo progetto in un colloquio di lavoro per ingegnere software

How to present your software engineering project in a job interview.

Consigli pratici per i colloqui di lavoro per gli ingegneri del software

Immagine di ThisIsEngineering su Pexels

Presentare un progetto tecnico è una parte comune dei colloqui di lavoro per le posizioni di ingegnere del software, che serve a testare le tue competenze ed esperienze. Oggi voglio coprire alcuni consigli che mi hanno aiutato a valorizzare la mia presentazione del progetto e che spero ti aiuteranno a trarne il massimo.

La parte iniziale dovrebbe essere cristallina

Il primo paragrafo della tua presentazione dovrebbe essere molto diretto, facile da capire e chiaro. L’intervistatore dovrebbe capire qual era lo scopo del tuo progetto e forse un dettaglio importante (o un risultato) che vuoi che abbia in mente prima di entrare nei dettagli specifici.

Per far sì che ciò accada, la prima parte della tua presentazione dovrebbe includere i seguenti componenti:

  1. Una frase “titolo” che riassume chiaramente il tuo progetto. Parti dal risultato finale. Ad esempio “Presenterò un progetto di 3 mesi dal mio recente luogo di lavoro, in cui ho costruito il sistema di arricchimento dei dati principale dell’azienda da zero”
  2. Un’introduzione al prodotto dell’azienda e/o al dominio del team. Prima di addentrarti nel progetto, aiuta l’intervistatore a capire il contesto del dominio dell’azienda o del team.
  3. Spiega la necessità / punto di dolore. Prima di iniziare a parlare della soluzione – alias il tuo progetto – spiega perché era necessario. Qual era lo stato prima del progetto e quali erano i punti di dolore che il tuo progetto mirava a risolvere? Perché il tuo progetto era importante?

Diagramma dell’architettura

Avere un diagramma dell’architettura che include i componenti del tuo progetto, le tecnologie utilizzate e forse l’architettura circostante del tuo team/azienda renderà più facile per l’intervistatore seguire e per te fare riferimento a componenti o tecnologie specifici.

È meglio preparare il tuo diagramma in anticipo, in modo da non perdere tempo durante il colloquio.

Quando realizzi il tuo diagramma, tieni presente le seguenti cose:

  • Mantieni il tuo diagramma relativamente a un alto livello e facile da comprendere, evitando dettagli schiaccianti. Ricorda che stai spiegando a un ascoltatore esterno che non ha tutto il contesto che hai tu.
  • Assicurati che il tuo diagramma contenga informazioni sufficienti per fornire dettagli pertinenti, come i principali componenti e le tecnologie utilizzate nel tuo progetto.
  • Considera di includere alcuni componenti e tecnologie utilizzati dal tuo team nella routine quotidiana, anche se non sono stati specificamente utilizzati in questo progetto. Ciò consente potenziali argomenti di discussione dopo la presentazione del tuo progetto, mostrando ulteriore esperienza e conoscenza.

Inoltre, preferisco preparare due diagrammi per la presentazione del progetto: uno che fornisce una panoramica generale del prodotto dell’azienda o del dominio del team e un altro che approfondisce la spiegazione del progetto stesso. Iniziando con il diagramma ad alto livello si riduce la possibilità di sovraccaricare gli intervistatori, poiché già hanno il contesto e una comprensione generale del sistema e del prodotto.

Ecco i miei esempi di diagrammi dell’architettura:

Panoramica generale del prodotto

Schizzo dell'autore

Panoramica dettagliata del progetto

Schizzo dell'autore

Nota i colori – le parti del sistema su cui ho lavorato sono contrassegnate in blu in entrambi i diagrammi. Includendo più componenti nel diagramma di quelli che effettivamente discuterò e evidenziando le parti su cui ci concentreremo, ottengo alcune cose:

  • Con una rapida occhiata, l’intervistatore riceve più informazioni di quelle che menziono esplicitamente durante la presentazione, fornendo un’idea della portata delle tecnologie con cui ho lavorato.
  • Invito implicitamente l’intervistatore a farmi domande sull’architettura circostante il mio progetto.
  • Rend il facile per l’intervistatore identificare quali parti del sistema ho lavorato durante il progetto e comprendere il focus della mia presentazione.

Tieni presente che il tuo diagramma non deve limitarsi solo alle interviste a distanza. Puoi anche stampare il tuo diagramma e portarlo alle interviste in ufficio. Personalmente, posso confermare che ogni volta che ho tirato fuori il mio diagramma durante un’intervista, i miei intervistatori erano profondamente impressionati da questo livello di preparazione. È un modo insolito e impattante per mostrare la tua dedizione e professionalità. Se non puoi portare tali aiuti visivi con te, pratica a fare rapidamente gli schizzi delle parti importanti, in modo da mantenere breve il tempo di disegno e mantenere il tuo intervistatore coinvolto.

Realizzazioni – Spingere e non tirare

Ecco alcuni esempi di realizzazioni degne di nota:

  • Realizzazioni misurabili: riduzione del tasso di bug del X%, miglioramento della latenza del sistema di Y millisecondi o Z%, riduzione del lavoro manuale di W giorni al trimestre.
  • Superare gli ostacoli (perché questo progetto era complicato da condurre?) ad esempio lavorare con una base di codice altamente complicata o con un codice legacy, debug in un ambiente difficile da debuggare con una bassa copertura dei test o con una visibilità limitata, apprendimento di tecnologie e sistemi complessi in modo indipendente.
  • Regola di scouting: dimostrare come hai lasciato l’ambiente migliore di come l’hai trovato, ad esempio conducendo una sessione di condivisione delle conoscenze o implementando importanti metriche e avvisi.
  • Questioni interpersonali ad esempio collaborare con colleghi di vari team e dipartimenti, articolare efficacemente i tuoi messaggi per coinvolgerli.

Ricorda che diversi intervistatori possono avere interessi diversi in diversi aspetti del tuo lavoro in base alle esigenze della posizione o alle competenze che desiderano approfondire.

Concludi con un effetto WOW

Dalla lista di realizzazioni che hai fatto in precedenza, seleziona quelle più impressionanti da includere nel tuo paragrafo di chiusura. Evidenzia i numeri o le metriche più impressionanti che mostrano il rendimento del tuo duro lavoro. Questi elementi lasceranno probabilmente un’impressione duratura sul tuo intervistatore.

Conduci interviste simulate e ottieni feedback

Le interviste simulate sono un ottimo modo per valutare come il tuo progetto suona per un ascoltatore esterno, praticare la coerenza delle tue spiegazioni e migliorare la tua presentazione complessiva. Offrono l’opportunità di ricevere feedback concreti da persone imparziali e professionali.

Se possibile, prova a eseguire interviste simulate sia con persone familiari ai progetti che desideri presentare (ex-colleghi) sia con persone che non ne sono familiari. Il primo gruppo può aiutare a identificare eventuali inesattezze o suggerire modi migliori per presentare il tuo lavoro, mentre il secondo gruppo può fornire preziosi feedback dal punto di vista dell’intervistatore. In ogni caso, assicurati di programmare le interviste simulate con persone che lavorano nel tuo campo – sviluppatori esperti e idealmente intervistatori esperti, in modo che il loro feedback sia più pertinente per te.

Migliora da un’intervista all’altra

Immagine di Karolina Grabowska su Pexels

Tratta ogni intervista come un’opportunità per una piccola retrospettiva. Rifletti sull’intervista successivamente:

  • Se l’intervistatore ha frainteso una delle tue spiegazioni, pensa a come puoi renderla più chiara la prossima volta.
  • Se alcune domande vengono ripetutamente fatte dagli intervistatori dopo la tua presentazione, considera di fornire la risposta autonomamente come parte della presentazione nelle interviste successive.
  • Se ti sei sentito insoddisfatto di alcune delle tue risposte, individua i modi per migliorare quelle risposte e preparati per domande simili o correlate nelle interviste future.

Ogni intervista è un’occasione per imparare e crescere. Prenditi il tempo per analizzare e riflettere sull’esperienza dell’intervista. Valiosi insight potrebbero essere in attesa di essere scoperti se investi del tempo in auto-riflessione.

Conclusione

Per riassumere i punti chiave menzionati in questo post, ecco i miei suggerimenti per presentare un progetto in un’intervista di lavoro per ingegnere del software:

  • Assicurati che la parte di apertura sia cristallina. Inizia con una frase che spiega lo scopo del tuo progetto. Quindi, fornisci una breve panoramica del prodotto dell’azienda o del dominio del team. Concludi l’introduzione spiegando il punto critico che il tuo progetto mirava a risolvere.
  • Prepara un diagramma di architettura, preferibilmente due: uno che offre una panoramica generale del prodotto e un altro per approfondire il progetto stesso. Se hai un’intervista in persona, considera di stampare i diagrammi o di imparare a disegnare rapidamente i componenti principali.
  • Sapere quali realizzazioni vuoi menzionare durante l’intervista e condividerle in un approccio “spingi e non tirare”. Ciò significa menzionarle attivamente durante la presentazione del progetto, anziché aspettare di essere interrogati.
  • Concludi con un effetto WOW, evidenziando le tue realizzazioni più impressionanti, in particolare quelle misurabili, alla fine della tua presentazione per lasciare un’impressione duratura sul tuo intervistatore.
  • Conduci interviste simulate e ottieni feedback. Programma queste interviste simulate con sviluppatori ed intervistatori esperti per imparare dai loro insight e suggerimenti.
  • Tratta ogni intervista come un’opportunità di apprendimento e prenditi il tempo per una retrospettiva successiva. Rifletti sull’esperienza e implementa le lezioni apprese nelle tue future interviste.

Ecco fatto! Spero che ti sia piaciuto leggere questo post sul blog. Hai qualche consiglio aggiuntivo per presentare i progetti durante un colloquio? Condividi le tue idee nei commenti!