Come l’hacking delle api porta l’IA più vicina all’alveare

Hacking delle api e IA più vicina all'alveare

Il ricercatore senior di Opteran Technologies, HaDi MaBouDi, ha affermato: “Sorprendentemente, le decisioni delle api non sono solo altamente adattive e accurate, ma anche più veloci quando si tratta di scelte corrette rispetto a quelle errate.” ¶ Credit: Frédéric Collin/Getty Images

Gli scienziati informatici dell’Università di Sheffield nel Regno Unito hanno sviluppato una nuova forma di intelligenza artificiale basata sull’analisi dei cervelli delle api.

I ricercatori hanno monitorato 20 api mentre esploravano fiori codificati con colori, osservando la loro capacità di prendere decisioni accurate e veloci rispetto agli animali e ai sistemi artificiali. Secondo HaDi MaBouDi di Sheffield, ciò “mostra un livello di complessità che si avvicina a certi aspetti delle decisioni prese da specie animali superiori”.

I ricercatori hanno creato un modello simile a quello delle api, con percorsi decisionali di accettazione e rifiuto che valutano la qualità degli stimoli per arrivare a decisioni, mantenendo al contempo informazioni sugli stimoli passati per ricordare quelli non rilevanti.

Le percentuali di risposta del modello sono state simili a quelle delle api quando sono state presentate 25 diverse situazioni con stimoli ad alto e basso valore di ricompensa. Da IEEE Spectrum Visualizza l’articolo completo

Abstracts Copyright © 2023 SmithBucklin, Washington, D.C., USA