Algoritmo Genetico Trovare un programma di consegna ottimale delle email per massimizzare l’interazione

Algoritmo Genetico per trovare il programma di consegna ottimale delle email e massimizzare l'interazione

Utilizzare un algoritmo evolutivo per ottimizzare una campagna D2C di una banca per consumatori

Immagine generata dall'autore utilizzando Bing Image Creator

Quali sono gli orari di consegna delle email che portano a un maggior coinvolgimento?

Una delle domande più comuni che gli specialisti di email marketing si pongono è quando inviare le loro email per massimizzare il tasso di apertura, il tasso di clic e le conversioni. Non esiste una risposta definitiva a questa domanda, poiché diverse audience possono avere preferenze e comportamenti diversi. In quale fuso orario si trovano? Quali dispositivi utilizzano per controllare le loro email? Quali sono le loro routine quotidiane e gli orari di lavoro? Quanto spesso controllano le email? Questi fattori possono influenzare quando sono più propensi ad aprire e interagire con le email.

Puoi utilizzare strumenti come il test A/B o il test split per confrontare le prestazioni di diverse campagne di email inviate in momenti diversi. Puoi anche utilizzare strumenti di analisi come Google Analytics o Mailchimp per monitorare le metriche delle tue campagne di email, come il tasso di apertura, il tasso di clic, il tasso di respingimento e le conversioni. Analizzando i dati, puoi identificare gli orari di consegna ottimali per il tuo pubblico e i tuoi obiettivi.

Quando hai una buona comprensione dei tassi di clic e di apertura dei tuoi clienti in momenti diversi, il passo successivo è creare un programma di consegna ottimale che massimizzi queste metriche su un segmento senza influenzarle in modo negativo a disiscriversi, un fenomeno che chiamiamo “stanchezza” nel marketing via email.

In questo articolo, cercherò di risolvere questo problema di ottimizzazione utilizzando gli Algoritmi Genetici, una metodologia che non è comun