Lo strumento CRISPR potrebbe aiutare a distruggere i virus

Il potenziale dello strumento CRISPR nel combattere i virus

I ricercatori hanno utilizzato un microscopio crioelettronico per mappare la struttura del sistema CRISPR, posizionando la molecola su uno strato sottile di ghiaccio e attraversandola con un fascio di elettroni per generare dati che sono stati elaborati in un modello tridimensionale dettagliato.¶ Credit: Yang Gao Laboratory/Rice University

Gli scienziati dell’Università di Rice hanno caratterizzato la struttura tridimensionale di uno dei sistemi CRISPR-Cas13 più piccoli conosciuti per triturare o alterare l’RNA, sfruttando i risultati per migliorarne la precisione.

Yang Gao di Rice ha dichiarato che la molecola CRISPR-Cas13bt3 ha circa 700 amminoacidi, mentre i sistemi tipici ne contengono circa 1.200; ciò migliora l’accesso e la consegna ai siti di modifica target.

I ricercatori hanno mappato in 3D la struttura del sistema CRISPR con un microscopio crioelettronico e Gao ha detto che il suo meccanismo di attivazione, a differenza di altre proteine Cas13, aggancia la sua struttura di taglio al filamento di RNA nel sito target corretto tramite un elemento di legame.

I ricercatori hanno poi modificato la proteina per migliorarne la precisione. Da Rice University News Visualizza Articolo Completo

Abstracts Copyright © 2023 SmithBucklin, Washington, D.C., USA