Come le industrie stanno soddisfacendo le aspettative dei consumatori con l’intelligenza artificiale vocale

Come le industrie utilizzano l'intelligenza artificiale vocale per soddisfare i consumatori

Grazie ai rapidi progressi tecnologici, i consumatori si sono abituati a un livello di comodità ed efficienza senza precedenti.

Gli smartphone rendono più facile che mai cercare un prodotto e farlo consegnare direttamente alla porta di casa. La tecnologia di video chat consente a amici e familiari su diversi continenti di connettersi con facilità. Con gli strumenti di comando vocale, gli assistenti AI possono riprodurre canzoni, avviare telefonate o consigliare il miglior cibo italiano nel raggio di 10 miglia. Gli algoritmi AI possono persino prevedere quale show gli utenti potrebbero voler guardare successivamente o suggerire un articolo che potrebbero voler leggere prima di effettuare un acquisto.

Non sorprende quindi che i clienti si aspettino interazioni veloci e personalizzate con le aziende. Secondo un rapporto di ricerca di Salesforce, l’83% dei consumatori si aspetta un coinvolgimento immediato quando contattano un’azienda, mentre il 73% si aspetta che le aziende comprendano le loro esigenze e aspettative uniche. Quasi il 60% di tutti i clienti desidera evitare il servizio clienti del tutto, preferendo risolvere i problemi con funzionalità di self-service.

Soddisfare tali alte aspettative dei consumatori pone un enorme onere sulle aziende in ogni settore, compreso il personale e le esigenze tecnologiche, ma l’AI vocale può aiutare.

L’AI vocale può comprendere e conversare in linguaggio naturale, creando opportunità per interazioni con i clienti senza soluzione di continuità e multilingue e integrando le capacità dei dipendenti. Può alimentare il self-service bancario nel settore dei servizi finanziari, consentire avatar di chioschi alimentari nei ristoranti, trascrivere note cliniche nelle strutture sanitarie o semplificare i pagamenti delle bollette per le aziende di servizi pubblici, aiutando le aziende di tutti i settori a fornire esperienze personalizzate ai clienti.

AI vocale per banche e pagamenti

Oggi la maggior parte delle persone utilizza sia canali digitali che tradizionali per accedere ai servizi bancari, creando una domanda di supporto clienti omnicanale e personalizzato. Tuttavia, l’aumento della domanda di supporto combinato con un alto tasso di rotazione degli agenti ha lasciato molte istituzioni finanziarie in difficoltà nel soddisfare le esigenze di servizio e supporto dei loro clienti.

Le frustrazioni comuni dei consumatori includono difficoltà con processi digitali complessi, mancanza di informazioni utili e facilmente disponibili, opzioni di self-service insufficienti, lunghe attese al telefono e difficoltà di comunicazione con gli agenti di supporto.

Secondo un recente sondaggio NVIDIA, i principali casi d’uso di AI per le istituzioni dei servizi finanziari sono l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP) e i grandi modelli linguistici (LLM). Questi modelli automatizzano le interazioni con il servizio clienti e elaborano grandi quantità di dati finanziari non strutturati per fornire informazioni basate sull’AI che supportano tutte le linee di business delle istituzioni finanziarie, dalla gestione del rischio alla rilevazione delle frodi, dal trading algoritmico al servizio clienti.

Fornendo opzioni di self-service dotate di funzionalità vocali e supportando gli agenti del servizio clienti con assistenti virtuali basati sull’IA, le banche possono migliorare l’esperienza dei clienti riducendo al contempo i costi. Gli assistenti vocali basati su AI possono essere addestrati sul vocabolario specifico del settore finanziario e sulle tecniche di riformulazione per confermare la comprensione della richiesta dell’utente prima di offrire risposte.

Kore.ai, un’azienda di software di intelligenza conversazionale, ha addestrato la sua soluzione BankAssist su oltre 400 casi d’uso di banche al dettaglio per risposte vocali interattive, web, mobile, SMS e social media. I clienti possono utilizzare un assistente vocale per trasferire fondi, pagare bollette, segnalare carte smarrite, contestare addebiti, reimpostare password e altro ancora.

L’assistente vocale degli agenti di Kore.ai aiuta anche gli agenti in diretta a fornire suggerimenti personalizzati in modo da poter risolvere i problemi più rapidamente. Si è dimostrato che la soluzione migliora l’efficienza degli agenti in diretta riducendo il tempo di gestione dei clienti del 40% con un ritorno sull’investimento di $2,30 per sessione vocale.

Con queste tendenze, ci si aspetta che le istituzioni finanziarie accelerino l’implementazione di AI vocale per ottimizzare il supporto clienti e ridurre i tempi di attesa, offrire più opzioni di self-service, trascrivere le chiamate per velocizzare l’elaborazione dei prestiti e automatizzare la conformità, estrarre informazioni dai contenuti vocali e aumentare la produttività e la velocità complessive delle operazioni.

AI vocale per le telecomunicazioni

Gli investimenti massicci nell’infrastruttura 5G e la concorrenza spietata per monetizzare e ottenere rendimenti redditizi sulle nuove reti significano che mantenere la soddisfazione dei clienti e la fedeltà al marchio è fondamentale nel settore delle telecomunicazioni.

Secondo un sondaggio NVIDIA di oltre 400 professionisti del settore, i principali casi d’uso di AI nel settore delle telecomunicazioni riguardano l’ottimizzazione delle operazioni di rete e il miglioramento dell’esperienza dei clienti. Il 73% dei partecipanti ha segnalato un aumento dei ricavi derivanti dall’AI.

Utilizzando tecnologie di AI vocale per alimentare chatbot, instradamento delle chiamate, funzioni di self-service e sistemi di raccomandazione, le aziende di telecomunicazioni possono migliorare e personalizzare gli impegni con i clienti.

KT, un operatore mobile sudcoreano con oltre 22 milioni di utenti, ha sviluppato GiGa Genie, un assistente vocale intelligente che è stato addestrato a comprendere e utilizzare la lingua coreana utilizzando LLM. Ha già conversato con oltre 8 milioni di utenti.

Comprendendo i comandi vocali, l’altoparlante AI GiGA Genie può supportare le persone con compiti come accendere smart TV o luci, inviare messaggi di testo o fornire aggiornamenti sul traffico in tempo reale.

KT ha inoltre potenziato il suo Contact Center per i clienti basato su AI con modelli di AI vocale basati su trasformatori che possono gestire autonomamente oltre 100.000 chiamate al giorno. Una componente generativa dell’IA del sistema risponde autonomamente ai clienti con risoluzioni suggerite o li trasferisce a agenti umani per domande e soluzioni più dettagliate.

Le aziende di telecomunicazioni si aspettano di sfruttare l’Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale per creare più capacità di self-service per i clienti, ottimizzare le prestazioni della rete e migliorare complessivamente la soddisfazione del cliente.

Intelligenza Artificiale per i Ristoranti di Fast-Food

Si prevede che l’industria del servizio alimentare raggiungerà 997 miliardi di dollari di vendite nel 2023 e che la sua forza lavoro crescerà di 500.000 posti di lavoro. Nel frattempo, la domanda crescente per il drive-thru, il ritiro al bordo strada e la consegna a domicilio suggerisce un cambiamento permanente nelle preferenze dei consumatori per i pasti. Questo cambiamento crea la sfida di assumere, formare e trattenere il personale in un settore con tassi di rotazione notoriamente elevati, il tutto nel rispetto delle aspettative dei consumatori per un servizio veloce e fresco.

Gli assistenti per gli ordini al drive-thru e i chioschi di cibo in negozio dotati di Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale possono aiutare a alleggerire il peso. Ad esempio, avatar dotati di riconoscimento vocale possono automatizzare il processo di ordinazione offrendo consigli sul menu, suggerendo promozioni, personalizzando le opzioni o inviando gli ordini di cibo direttamente in cucina per la preparazione.

HuEx, una startup con sede a Toronto e membro di NVIDIA Inception, ha progettato un assistente di ordinazione automatico multilingue per migliorare le operazioni al drive-thru. Conosciuto come AIDA, l’assistente di Intelligenza Artificiale riceve e risponde agli ordini al caschetto del drive-thru, trascrivendo contemporaneamente gli ordini vocali in testo per il personale di preparazione del cibo.

AIDA comprende 300.000 combinazioni di prodotti con un’accuratezza del 90%, dalle richieste comuni come “caffè con latte” alle richieste meno comuni come “caffè con burro”. Può persino comprendere diversi accenti e dialetti per garantire un’esperienza di ordinazione senza interruzioni per una popolazione di consumatori diversificata.

L’Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale semplifica il processo di ordinazione accelerando l’evasione degli ordini, riducendo le incomprensioni e minimizzando i tempi di attesa dei clienti. I pionieri inizieranno anche a utilizzare l’Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale per estrarre informazioni dai dialoghi vocali dei clienti al fine di informare le opzioni del menu, fare raccomandazioni di vendita e migliorare l’efficienza operativa complessiva riducendo i costi.

Intelligenza Artificiale per il Settore Sanitario

Nell’era post-pandemica, la digitalizzazione del settore sanitario continua ad accelerare. La telemedicina e la visione artificiale supportano il monitoraggio remoto dei pazienti, i sistemi clinici attivati dalla voce aiutano i pazienti a effettuare il check-in e a ricevere cure senza contatto fisico e la tecnologia di riconoscimento vocale supporta le responsabilità di documentazione clinica. Secondo IDC, il 36% dei partecipanti al sondaggio ha indicato di aver implementato assistenti digitali per la salute dei pazienti.

I modelli di riconoscimento vocale automatico e di NLP possono ora catturare, riconoscere, comprendere e riassumere i dettagli chiave in contesti medici. Alla Conferenza per l’Intelligenza Artificiale nelle Immagini Mediche, i ricercatori di NVIDIA hanno presentato un’architettura preaddestrata all’avanguardia con funzionalità di conversione del discorso in testo per estrarre entità cliniche dalle conversazioni tra medico e paziente. Il modello identifica parole cliniche, tra cui sintomi, nomi di farmaci, diagnosi e trattamenti consigliati, e aggiorna automaticamente le cartelle cliniche.

Questa tecnologia può alleggerire il peso della presa di appunti manuali e ha il potenziale per accelerare i processi di assicurazione e fatturazione, creando anche riassunti delle consulenze per i caregiver. Liberati dai compiti amministrativi, i medici possono concentrarsi sulle cure dei pazienti per offrire esperienze superiori.

Artisight, una piattaforma di Intelligenza Artificiale per il settore sanitario, utilizza il riconoscimento vocale per abilitare il check-in senza contatto e la sintesi vocale per avvisare i pazienti in sala d’attesa quando il dottore è disponibile. Oltre 1.200 pazienti al giorno utilizzano i chioschi Artisight, che aiutano a semplificare i processi di registrazione, migliorare le esperienze dei pazienti, eliminare errori di inserimento dati con l’automazione e aumentare la produttività del personale.

Man mano che il settore sanitario si avvicina a un modello di ospedale intelligente, ci si aspetta che l’Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale giochi un ruolo sempre più importante nel supporto agli operatori sanitari e nel fornire esperienze a basso contatto per i pazienti. Ciò potrebbe includere la predizione dei fattori di rischio e la diagnosi attraverso l’analisi delle note cliniche, servizi di traduzione per centri di cura multilingue, dettatura e trascrizione medica e l’automazione di altri compiti amministrativi.

Intelligenza Artificiale per il Settore Energetico

Di fronte alla crescente domanda di energia pulita, ai costi operativi elevati e a una forza lavoro in pensione in numero sempre maggiore, le aziende energetiche e di servizi pubblici cercano modi per fare di più con meno.

Per ottenere nuove efficienze, prepararsi per il futuro dell’energia e soddisfare le aspettative sempre crescenti dei clienti, le aziende di servizi pubblici possono utilizzare l’Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale. Il servizio clienti basato sulla voce può consentire ai clienti di segnalare interruzioni, chiedere informazioni sulla fatturazione e ricevere supporto su altre questioni senza l’intervento di un agente. L’Intelligenza Artificiale basata sul riconoscimento vocale può semplificare la lettura dei contatori, supportare i tecnici sul campo con note vocali e comandi vocali per accedere agli ordini di lavoro e consentire alle aziende di servizi pubblici di analizzare le preferenze dei clienti con il NLP.

Minerva CQ, un assistente di Intelligenza Artificiale progettato specificamente per i casi d’uso dell’energia al dettaglio, supporta gli agenti del servizio clienti trascrivendo le conversazioni in tempo reale. Il testo viene inserito nei modelli di Intelligenza Artificiale di Minerva CQ, che analizzano il sentimento del cliente, l’intento, la propensione e altro ancora.

Ascoltando dinamicamente, l’assistente di Intelligenza Artificiale popola lo schermo di un agente con suggerimenti di dialogo, indizi comportamentali, offerte personalizzate e analisi del sentimento. Una funzionalità di evidenziazione delle conoscenze mostra la cronologia dei consumi energetici di un cliente e suggerisce opzioni di decarbonizzazione, fornendo agli agenti le informazioni necessarie per aiutare i clienti a prendere decisioni informate sul loro consumo di energia.

Con l’assistente AI che fornisce spiegazioni coerenti e semplici sulle fonti di energia, i piani tariffari, i cambiamenti di fatturazione e la spesa ottimale, gli agenti del servizio clienti possono guidare senza sforzo i clienti verso il piano energetico più ideale. Dopo aver implementato Minerva CQ, un fornitore di servizi pubblici ha riportato una riduzione del 44% del tempo di gestione delle chiamate, un aumento del 12,5% della risoluzione al primo contatto e un risparmio medio di $2,67 per chiamata.

Si prevede che l’AI del discorso continuerà ad aiutare i fornitori di servizi pubblici a ridurre i costi di formazione, a rimuovere gli attriti dalle interazioni del servizio clienti e ad equipaggiare i tecnici sul campo con strumenti attivati ​​dalla voce per aumentare la produttività e migliorare la sicurezza, il tutto migliorando la soddisfazione del cliente.

AI del discorso e della traduzione per il settore pubblico

Poiché i programmi di servizio pubblico spesso sono sottofinanziati e sotto-organizzati, i cittadini che cercano servizi e informazioni vitali a volte devono aspettare e diventano frustrati. Per affrontare questa sfida, alcune agenzie federali e statali stanno ricorrendo all’AI del discorso per raggiungere una consegna più tempestiva dei servizi.

La Federal Emergency Management Agency utilizza sistemi di riconoscimento vocale automatico per gestire linee di emergenza, analizzare segnali di disagio e indirizzare efficientemente le risorse. La U.S. Social Security Administration utilizza un sistema di risposta vocale interattiva e assistenti virtuali per rispondere alle richieste di informazioni sui benefici della previdenza sociale e sui processi di domanda e per fornire informazioni generali.

Il Dipartimento degli Affari dei Veterani ha nominato un direttore di AI per supervisionare l’integrazione della tecnologia nei suoi sistemi sanitari. Il VA utilizza la tecnologia di riconoscimento vocale per prendere appunti durante le visite telemediche. Ha inoltre sviluppato un motore avanzato di trascrizione vocale automatica per aiutare a valutare i test neuropsicologici per l’analisi della declinazione cognitiva nei pazienti anziani.

Ulteriori opportunità per l’AI del discorso nel settore pubblico includono servizi di traduzione linguistica in tempo reale per interazioni con i cittadini, eventi pubblici o diplomatici in visita. Le agenzie pubbliche che gestiscono un grande volume di chiamate possono beneficiare di interfacce vocali multilingue per consentire ai cittadini di accedere a informazioni, fare domande o richiedere servizi in diverse lingue.

L’AI del discorso e della traduzione può anche automatizzare l’elaborazione di documenti convertendo registrazioni audio o contenuti parlati multilingue in testo tradotto per semplificare i processi di conformità, migliorare l’accuratezza dei dati e migliorare l’efficienza delle attività amministrative. L’AI del discorso ha inoltre il potenziale per ampliare l’accesso ai servizi per le persone con disabilità visive o motorie.

AI del discorso per l’automotive

Dalle vendite di veicoli alla pianificazione del servizio, l’AI del discorso può portare numerosi vantaggi ai costruttori automobilistici, alle concessionarie, ai conducenti e ai passeggeri.

Prima di visitare una concessionaria di persona, oltre la metà dei potenziali acquirenti di veicoli inizia la loro ricerca online, per poi fare il primo contatto telefonico per raccogliere informazioni. I chatbot di AI del discorso addestrati sui manuali dei veicoli possono rispondere alle domande sulle capacità tecnologiche, la navigazione, la sicurezza, la garanzia, i costi di manutenzione e altro ancora. I chatbot di AI possono anche pianificare test drive, rispondere a domande sui prezzi e informare i potenziali acquirenti su quali modelli sono disponibili in magazzino. Ciò consente ai produttori di automobili di differenziare le loro reti di concessionarie attraverso coinvolgimenti intelligenti e automatizzati con i clienti.

I produttori stanno integrando l’AI del discorso avanzata nei veicoli e nelle app per migliorare l’esperienza di guida, la sicurezza e il servizio. Gli assistenti di AI a bordo possono eseguire comandi vocali in linguaggio naturale per la navigazione, l’intrattenimento, la diagnostica generale del veicolo e la consultazione dei manuali utente. Senza la necessità di utilizzare comandi fisici o touch screen, i conducenti possono mantenere le mani sul volante e gli occhi sulla strada.

L’AI del discorso può aiutare a massimizzare il tempo di utilizzo dei veicoli per le flotte commerciali. L’AI addestrata su bollettini di servizio tecnico e cadenze di aggiornamento software consente ai tecnici di fornire preventivi più accurati per le riparazioni, identificare informazioni chiave prima di mettere l’auto su un ponte elevatore e fornire rapidamente aggiornamenti sulle riparazioni del veicolo ai clienti commerciali e alle piccole imprese.

Con informazioni dai comandi vocali dei conducenti e dai rapporti sugli errori, i produttori possono anche migliorare il design del veicolo e il software operativo. Man mano che le auto a guida autonoma diventano sempre più avanzate, ci si aspetta che l’AI del discorso giochi un ruolo critico in come i conducenti operano i veicoli, risolvono problemi, chiedono assistenza e pianificano la manutenzione.

AI del discorso – Dalle Smart Spaces all’intrattenimento

L’AI del discorso ha il potenziale per influenzare praticamente ogni settore.

Nelle Smart Cities, l’AI del discorso può essere utilizzata per gestire chiamate di emergenza e fornire ai soccorritori informazioni cruciali. A Città del Messico, l’Ufficio delle Nazioni Unite per la Droga e il Crimine sta sviluppando un programma di AI del discorso per analizzare le chiamate al 911 al fine di prevenire la violenza di genere. Analizzando le chiamate di emergenza, l’AI può identificare parole chiave, segnali e pattern per contribuire a prevenire la violenza domestica contro le donne. L’AI del discorso può anche essere utilizzata per fornire servizi multilingue negli spazi pubblici e migliorare l’accesso ai trasporti per le persone con disabilità visive.

Nell’istruzione superiore e nella ricerca, l’AI del discorso può trascrivere automaticamente lezioni e interviste di ricerca, fornendo agli studenti dettagliati appunti e risparmiando ai ricercatori il tempo impiegato nel compilare i dati qualitativi. L’AI del discorso facilita anche la traduzione di contenuti educativi in diverse lingue, aumentandone l’accessibilità.

La traduzione AI alimentata da LLMs sta rendendo più facile consumare contenuti di intrattenimento e streaming online in qualsiasi lingua. Ad esempio, Netflix sta utilizzando l’AI per tradurre automaticamente i sottotitoli in più lingue. Nel frattempo, la startup Papercup sta utilizzando l’AI per automatizzare il doppiaggio dei contenuti video per raggiungere il pubblico globale nelle rispettive lingue locali.

Trasformare l’offerta di prodotti e servizi con l’IA vocale

Nel moderno panorama dei consumatori, è imperativo che le aziende offrano esperienze convenienti e personalizzate ai clienti. Le imprese possono utilizzare l’NLP e le capacità di traduzione dell’IA vocale per trasformare il modo in cui operano e interagiscono con i clienti in tempo reale su scala globale.

Le aziende di tutti i settori stanno utilizzando l’IA vocale per fornire risposte rapide e multilingue al servizio clienti, funzionalità self-service, informazioni e strumenti di automazione per consentire ai dipendenti di offrire esperienze ad alto valore.

Per aiutare le aziende di qualsiasi settore a realizzare i benefici dell’IA vocale, della traduzione e dell’IA conversazionale, NVIDIA offre una suite di tecnologie.

NVIDIA Riva, un kit di sviluppo software di IA per la traduzione e la lingua multilingue accelerato da GPU, alimenta pipeline di IA conversazionale in tempo reale completamente personalizzabili per applicazioni di riconoscimento vocale automatico, text-to-speech e traduzione neurale.

NVIDIA Tokkio, basato sul motore cloud Omniverse Avatar di NVIDIA, offre servizi nativi cloud per creare assistenti virtuali e persone digitali che possono fungere da agenti di servizio clienti basati sull’IA.

Questi strumenti consentono agli sviluppatori di distribuire rapidamente applicazioni ad alta precisione con la velocità di risposta in tempo reale necessaria per offrire esperienze superiori a dipendenti e clienti.

Partecipa al Speech AI Day gratuito il 20 settembre per ascoltare i leader rinomati dell’IA vocale e della traduzione parlare di ricerche innovative, applicazioni reali e contributi open-source.