Indirizzo speciale SIGGRAPH Il CEO di NVIDIA porta l’IA generativa allo spettacolo di LA

CEO di NVIDIA porta IA generativa a SIGGRAPH LA

Alla conferenza SIGGRAPH, il fondatore e CEO di NVIDIA, Jensen Huang, ha fatto un ritorno trionfale nel mondo dei computer grafici.

“L’era dell’IA generativa è arrivata, il momento dell’iPhone, se vogliamo,” ha detto Huang martedì, durante un discorso speciale a Los Angeles davanti a un pubblico di migliaia di persone.

Le novità includono la piattaforma GH200 Grace Hopper Superchip di prossima generazione, NVIDIA AI Workbench, un nuovo toolkit unificato che introduce un’elaborazione e una distribuzione semplificate dei modelli su piattaforme di IA NVIDIA, e un importante aggiornamento di NVIDIA Omniverse con IA generativa e OpenUSD.

Le annunci sono finalizzati a unire tutte le innovazioni degli ultimi dieci anni: IA, mondi virtuali, accelerazione, simulazione, collaborazione e altro ancora.

“Grafica e intelligenza artificiale sono inseparabili: la grafica ha bisogno dell’IA e l’IA ha bisogno della grafica,” ha spiegato Huang, sottolineando che l’IA imparerà abilità in mondi virtuali e che l’IA aiuterà a creare mondi virtuali.

Una sala affollata alla conferenza professionale di grafica SIGGRAPH ha assistito al discorso principale del fondatore e CEO di NVIDIA, Jensen Huang.

Fondamentale per l’IA: grafica in tempo reale

Cinque anni fa a SIGGRAPH, NVIDIA ha reinventato la grafica introducendo l’IA e il ray tracing in tempo reale nelle GPU. Ma “mentre stavamo reinventando la grafica al computer con l’intelligenza artificiale, stavamo allo stesso tempo reinventando la GPU per l’intelligenza artificiale,” ha detto Huang.

Il risultato sono sistemi sempre più potenti come NVIDIA HGX H100, che utilizza otto GPU e un totale di 1 trilione di transistor, offrendo un’accelerazione significativa rispetto ai sistemi basati su CPU.

“Questo è il motivo per cui i data center del mondo stanno rapidamente passando al calcolo accelerato,” ha detto Huang al pubblico. “Più acquisti, più risparmi.”

Per continuare il momentum dell’IA, NVIDIA ha creato Grace Hopper Superchip, il GH200 di NVIDIA, che combina una CPU Grace a 72 core con una GPU Hopper e che è entrato in piena produzione a maggio.

Huang ha annunciato che il GH200 di NVIDIA, già in produzione, sarà completato con una versione aggiuntiva dotata di memoria HBM3e all’avanguardia.

Inoltre, ha annunciato la piattaforma di prossima generazione GH200 Grace Hopper Superchip, che consente di collegare più GPU per prestazioni eccezionali e un design server facilmente scalabile.

Creato per gestire i carichi di lavoro generativi più complessi al mondo, che includono modelli di linguaggio, sistemi di raccomandazione e database vettoriali, la nuova piattaforma sarà disponibile in una vasta gamma di configurazioni.

La configurazione dual, che offre una capacità di memoria fino a 3,5 volte superiore e una larghezza di banda fino a 3 volte superiore rispetto all’offerta della generazione attuale, include un singolo server con 144 core Arm Neoverse, otto petaflop di prestazioni di IA e 282 GB della più recente tecnologia di memoria HBM3e.

I principali produttori di sistemi si aspettano di consegnare sistemi basati su questa piattaforma nel secondo trimestre del 2024.

NVIDIA AI Workbench accelera l’adozione dell’IA generativa personalizzata

Per accelerare l’adozione personalizzata dell’IA generativa per le aziende di tutto il mondo, Huang ha annunciato NVIDIA AI Workbench. Fornisce agli sviluppatori un toolkit unificato e facile da usare per creare, testare e ottimizzare rapidamente modelli di IA generativa su un PC o una workstation, per poi scalare su qualsiasi data center, cloud pubblico o NVIDIA DGX Cloud.

AI Workbench semplifica l’avvio di un progetto di IA aziendale. Accessibile tramite un’interfaccia semplificata su un sistema locale, consente agli sviluppatori di ottimizzare i modelli da repository popolari come Hugging Face, GitHub e NGC utilizzando dati personalizzati. I modelli possono poi essere facilmente condivisi su piattaforme multiple.

Anche se oggi sono disponibili centinaia di migliaia di modelli preaddestrati, personalizzarli con gli strumenti open-source disponibili può essere difficile e richiedere molto tempo.

“Per democratizzare questa capacità, dobbiamo rendere possibile l’esecuzione praticamente ovunque,” ha detto Huang.

Con AI Workbench, gli sviluppatori possono personalizzare ed eseguire l’IA generativa con pochi clic. Consente loro di combinare tutti i modelli, i framework, i kit di sviluppo software e le librerie necessarie in un ambiente di sviluppo unificato.

“Tutti possono farlo,” ha detto Huang.

I principali fornitori di infrastrutture di IA, tra cui Dell Technologies, Hewlett Packard Enterprise, HP Inc., Lambda, Lenovo e Supermicro, stanno abbracciando AI Workbench per la sua capacità di portare la capacità di IA generativa aziendale ovunque gli sviluppatori vogliano lavorare, incluso un dispositivo locale.

Huang ha anche annunciato una partnership tra NVIDIA e la startup Hugging Face, che conta 2 milioni di utenti, che metterà l’intelligenza artificiale generativa supercomputing a disposizione di milioni di sviluppatori che costruiscono grandi modelli di linguaggio e altre applicazioni avanzate di intelligenza artificiale.

Gli sviluppatori potranno accedere al supercomputing AI NVIDIA DGX Cloud all’interno della piattaforma Hugging Face per addestrare e ottimizzare modelli avanzati di intelligenza artificiale.

“Questo sarà un nuovo servizio per collegare la più grande comunità di intelligenza artificiale del mondo alla migliore formazione e infrastruttura del mondo”, ha detto Huang.

In un video, Huang ha mostrato come AI Workbench e ChatUSD uniscono tutto: consentendo all’utente di avviare un progetto su un laptop GeForce RTX 4090 e scalare senza soluzione di continuità a una workstation o al data center man mano che diventa più complesso.

Utilizzando Jupyter Notebook, l’utente può chiedere al modello di generare un’immagine di Toy Jensen nello spazio. Quando il modello fornisce un risultato che non funziona, perché non ha mai visto Toy Jensen, l’utente può ottimizzare il modello con otto immagini di Toy Jensen e quindi richiedere nuovamente un risultato corretto.

Quindi, con AI Workbench, il nuovo modello può essere implementato in un’applicazione aziendale.

Le nuove funzionalità del software NVIDIA Enterprise 4.0 avanzano la distribuzione dell’intelligenza artificiale

In un ulteriore passo per accelerare l’adozione dell’intelligenza artificiale generativa, NVIDIA ha annunciato l’ultima versione della sua suite software aziendale, NVIDIA AI Enterprise 4.0.

NVIDIA AI Enterprise fornisce alle aziende gli strumenti necessari per adottare l’intelligenza artificiale generativa, offrendo anche la sicurezza e la stabilità delle API richieste per le distribuzioni aziendali su larga scala.

La principale versione di Omniverse unisce l’intelligenza artificiale generativa e OpenUSD per la digitalizzazione industriale

Offrendo nuove applicazioni e servizi di base per sviluppatori e aziende industriali per ottimizzare e migliorare le loro pipeline 3D con il framework OpenUSD e l’intelligenza artificiale generativa, Huang ha annunciato una versione principale di NVIDIA Omniverse, una piattaforma di sviluppo nativa OpenUSD per la creazione, la simulazione e la collaborazione tra strumenti e mondi virtuali.

Ha inoltre annunciato il contributo di NVIDIA a OpenUSD, il framework e l’interfaccia universale per descrivere, simulare e collaborare tra strumenti 3D.

Le aggiunte alla piattaforma Omniverse includono miglioramenti a Omniverse Kit, il motore per lo sviluppo di applicazioni e estensioni native OpenUSD, nonché alle capacità audio2face e di calcolo spaziale di NVIDIA Omniverse.

Cesium, Convai, Move AI, SideFX Houdini e Wonder Dynamics sono ora collegati a Omniverse tramite OpenUSD.

E ampliando la loro collaborazione con Adobe Substance 3D, l’intelligenza artificiale generativa e le iniziative OpenUSD, Adobe e NVIDIA hanno annunciato piani per rendere Adobe Firefly – la famiglia di modelli di intelligenza artificiale generativa creativa di Adobe – disponibile come API in Omniverse.

Gli utenti di Omniverse possono ora creare contenuti, esperienze e applicazioni compatibili con altre piattaforme di calcolo spaziale basate su OpenUSD come ARKit e RealityKit.

Huang ha annunciato una vasta gamma di framework, risorse e servizi per sviluppatori e aziende per accelerare l’adozione di Universal Scene Description, noto come OpenUSD, inclusi contributi come modelli di dati geospaziali, assemblaggio di metriche e specifiche SimReady per OpenUSD.

Huang ha anche annunciato quattro nuove API cloud di Omniverse costruite da NVIDIA per consentire agli sviluppatori di implementare e distribuire in modo più fluido pipeline e applicazioni OpenUSD.

  • ChatUSD – Assistendo sviluppatori e artisti che lavorano con dati e scene OpenUSD, ChatUSD è un agente di modelli di linguaggio (LLM) per generare script di codice Python-USD da testo e rispondere a domande di conoscenza su USD.
  • RunUSD – un’API cloud che traduce file OpenUSD in immagini renderizzate completamente tracciate su percorso controllando la compatibilità dei file caricati rispetto alle versioni di rilascio di OpenUSD e generando rendering con Omniverse Cloud.
  • DeepSearch – un agente LLM che consente una ricerca semantica rapida attraverso enormi database di asset non etichettati.
  • USD-GDN Publisher – un servizio con un solo clic che consente a imprese e produttori di software di pubblicare esperienze OpenUSD ad alta fedeltà basate su Omniverse nella rete di distribuzione grafica (GDN) del cloud Omniverse da un’applicazione basata su Omniverse come USD Composer, nonché di trasmettere in tempo reale su browser web e dispositivi mobili.

Questi contributi sono un’evoluzione dell’annuncio della scorsa settimana della co-fondazione di NVIDIA dell’Alleanza per OpenUSD insieme a Pixar, Adobe, Apple e Autodesk.

Nuovi potenti sistemi desktop e server

Offrendo maggiore potenza di calcolo per tutto ciò, Huang ha detto che NVIDIA e i produttori globali di workstation stanno annunciando nuove potenti workstation RTX per lo sviluppo e la creazione di contenuti nell’era dell’intelligenza artificiale generativa e della digitalizzazione.

I sistemi, tra cui quelli di BOXX, Dell Technologies, HP e Lenovo, si basano sulle GPU RTX 6000 Ada Generation di NVIDIA e incorporano il software NVIDIA AI Enterprise e NVIDIA Omniverse Enterprise.

Separatamente, NVIDIA ha rilasciato tre nuove GPU per workstation desktop della generazione Ada: NVIDIA RTX 5000, RTX 4500 e RTX 4000, per offrire agli professionisti di tutto il mondo le ultime tecnologie di intelligenza artificiale, grafica e rendering in tempo reale.

Huang ha anche descritto come, insieme ai produttori globali di sistemi per data center, NVIDIA sta continuando ad accelerare l’intelligenza artificiale generativa e la digitalizzazione industriale con la nuova NVIDIA OVX che presenta la nuova GPU NVIDIA L40S, un potente processore universale per data center.

I nuovi sistemi potenti accelereranno le applicazioni più computazionalmente intensive e complesse, tra cui l’addestramento e l’inferenza dell’intelligenza artificiale, la progettazione e visualizzazione 3D, l’elaborazione video e la digitalizzazione industriale con la piattaforma NVIDIA Omniverse.

La ricerca NVIDIA porta nuove capacità

Sono in arrivo ulteriori innovazioni, grazie alla ricerca NVIDIA.

All’evento Real Time Live dello show, i ricercatori di NVIDIA dimostreranno un flusso di lavoro di intelligenza artificiale generativa che aiuta gli artisti a creare e iterare rapidamente sui materiali per scene 3D, utilizzando testo o immagini per generare materiali testurizzati personalizzati più velocemente e con un controllo creativo più preciso.

E la ricerca NVIDIA ha anche dimostrato come l’intelligenza artificiale possa portare la videoconferenza al livello successivo con nuove funzionalità 3D. La ricerca NVIDIA ha recentemente pubblicato un articolo che dimostra come l’intelligenza artificiale possa alimentare un sistema di videoconferenza 3D con un minimo di attrezzature di acquisizione.

La versione di produzione di Maxine, ora disponibile in NVIDIA Enterprise, consente a professionisti, team, creatori e altri di sfruttare la potenza dell’intelligenza artificiale per creare effetti audio e video di alta qualità, anche utilizzando microfoni standard e webcam.

Guarda il discorso speciale completo di Huang sul sito dell’evento SIGGRAPH di NVIDIA, dove sono disponibili anche dettagli sui laboratori, le presentazioni e altro ancora che si svolgono durante lo show.