Il CEO di NVIDIA incontra il Primo Ministro dell’India Narendra Modi

CEO di NVIDIA incontra Primo Ministro dell'India Narendra Modi

Sottolineando la crescente relazione tra NVIDIA e la superpotenza tecnologica globale, il Primo Ministro indiano Narendra Modi ha incontrato il fondatore e CEO di NVIDIA, Jensen Huang, lunedì sera.

L’incontro a 7 Lok Kalyan Marg, come è conosciuta la residenza ufficiale del Primo Ministro a Nuova Delhi, avviene mentre Modi si prepara ad ospitare un incontro di leader del G20, il gruppo delle maggiori economie mondiali, tra cui il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, più avanti questa settimana.

“Ho avuto un ottimo incontro con il signor Jensen Huang, CEO di NVIDIA”, ha detto Modi in un post sui social media. “Abbiamo parlato a lungo del ricco potenziale che l’India offre nel campo dell’Intelligenza Artificiale”.

L’evento segna il secondo incontro tra Modi e Huang, mettendo in evidenza il ruolo di NVIDIA nell’industria tecnologica in rapida crescita del paese.

L’incontro con Modi arriva solo una settimana dopo che l’India è diventata la prima nazione a atterrare con successo sul polo sud della Luna, mettendo in evidenza le crescenti capacità tecnologiche della più grande democrazia del mondo.

Dopo l’incontro di Huang con Modi, Huang ha incontrato diversi dozzine di ricercatori provenienti da potenze mondiali della scienza e della tecnologia, come l’Indian Institute of Science e i vari campus dell’Indian Institute of Technology, per una cena informale.

I partecipanti rappresentavano una collezione sbalorditiva di alcune delle menti più brillanti in campi diversi come i modelli di linguaggio avanzati, l’astrofisica, la medicina, il calcolo quantistico e l’elaborazione del linguaggio naturale.

Le discussioni della serata hanno spaziato su argomenti che vanno dall’utilizzo della tecnologia per superare le barriere linguistiche, migliorare i rendimenti agricoli, colmare le lacune nei servizi sanitari e trasformare le economie digitali, all’affrontare alcune delle grandi sfide scientifiche del nostro tempo.

NVIDIA ha profonde radici in India. La società ha iniziato le operazioni a Bangalore quasi due decenni fa. Il paese ospita ora quattro dei suoi centri di sviluppo ingegneristico, a Gurugram, Hyderabad, Pune e Bengaluru, e ci sono ora più di 3.800 NVIDIAN in India.

Inoltre, ci sono più di 320.000 sviluppatori con sede in India nel programma per sviluppatori di NVIDIA. La piattaforma di programmazione parallela CUDA di NVIDIA viene scaricata circa 40.000 volte al mese in India e NVIDIA stima che ci siano 60.000 sviluppatori CUDA esperti nel paese.

Questa crescita avviene mentre il governo indiano continua ad espandere l’infrastruttura dell’informazione del paese.

Ad esempio, è previsto che una griglia di calcolo collegherà presto 20 città in tutto il paese, aiutando i ricercatori e gli scienziati a collaborare e condividere dati e risorse di calcolo in modo più efficiente.

Tale sforzo, a sua volta, promette di sostenere gli ambiziosi obiettivi di sviluppo dell’India nei prossimi anni.

Modi ha fissato l’obiettivo del 2030 per far diventare l’India la terza economia mondiale. Attualmente è la quinta più grande.

E Modi ha fissato l’obiettivo del 2047, il 100º anniversario dell’indipendenza dell’India, per far entrare la nazione dell’Asia meridionale tra le economie sviluppate.

In una reception dopo l’incontro con Modi (da sinistra) Ajay Kumar Sood, consulente scientifico principale del governo indiano, Sashikumaar Ganesan, presidente del Dipartimento di Scienze Computazionali e dei Dati, IISc Bangalore, Huang e Vishal Dhupar, Direttore Generale di NVIDIA, Sud-Asia.