Gli Apple AirTags possono rintracciare una valigia smarrita, ma sono lenti nell’avvertire per il stalking

Gli Apple AirTags possono localizzare una valigia smarrita, ma sono lenti nell'avvertire per il fenomeno dello stalking

I ricercatori studenti che studiano se i meccanismi anti-stalking di Apple funzionano su AirTags hanno scoperto che le misure di sicurezza sui dispositivi possono essere aggirate. ¶ Credito: Alyssa Stone/Università di Northeastern

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Northeastern ha scoperto che le notifiche agli utenti iPhone della loro stretta vicinanza a un AirTag sconosciuto non sono tempestive e possono essere aggirate.

I ricercatori hanno associato un AirTag a un dispositivo principale che è stato lasciato in un determinato luogo, quindi hanno portato l’AirTag con un iPhone non associato per determinare quanto tempo ci è voluto per ricevere le notifiche in diversi momenti della giornata e in diversi luoghi.

Hanno scoperto che le notifiche arrivavano entro 30 minuti e nove ore, con avvisi più rapidi che si verificavano di notte, quando la vittima si trovava entro quattro metri del dispositivo principale, o quando si trovavano a casa, al lavoro o in un altro luogo che frequentavano.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che gli AirTags possono essere riconfigurati per aggirare le notifiche.

Si dice che i ricercatori di Apple e Google stiano collaborando sui metodi per notificare agli utenti la presenza di dispositivi di monitoraggio non desiderati.

Dal Northeastern Global News Visualizza l’articolo completo

Abstract copyright © 2023 SmithBucklin, Washington, D.C., USA