Sfida accettata l’animatore Sir Wade Neistadt guida la rivoluzione robotica in tempo record questa settimana ‘Nello Studio NVIDIA

La sfida accettata da Sir Wade Neistadt una rivoluzione robotica in tempo record nello Studio NVIDIA

Nota dell’editore: Questo post fa parte della nostra serie settimanale In NVIDIA Studio, che celebra gli artisti in evidenza, offre suggerimenti e trucchi creativi e dimostra come la tecnologia NVIDIA Studio migliora i flussi di lavoro creativi. Approfondiamo anche le nuove caratteristiche, tecnologie e risorse delle GPU della serie GeForce RTX 40 e come accelerano drasticamente la creazione di contenuti.

L’animatore di personaggi Sir Wade Neistadt lavora per rendere l’animazione e l’istruzione 3D più accessibili agli artisti aspiranti e professionisti attraverso tutorial video e formazione settoriale.

Il creatore di YouTube, conosciuto come Sir Wade, ama anche le sfide. Quando l’azienda di elettronica Razer gli ha chiesto di creare qualcosa di unico e creativo utilizzando il nuovo laptop Razer Blade 18 con grafica GeForce RTX 4090, Sir Wade ha accettato volentieri.

“Ho detto sì perché pensavo che sarebbe stata un’ottima opportunità per provare qualcosa di rischioso dal punto di vista creativo e fare qualcosa che non sapevo ancora come realizzare”, ha detto l’artista.

I, Robot

Una delle parti più difficili nel cominciare un progetto è la necessità di essere creativi su richiesta, ha dichiarato Sir Wade. Per il pezzo su Razer, l’animatore ha iniziato chiedendosi due domande: “Da cosa faccio trarre ispirazione?” e “Con cosa devo lavorare?”

Sir Wade trova ispirazione nei giochi, nella tecnologia, nei film, nell’osservazione delle persone e nelle conversazioni. Essendo appassionato di tecnologia – e dopo aver puntato gli occhi sui personaggi della libreria ProRigs per un po’ – ha deciso che la sua breve animazione avrebbe dovuto presentare dei robot.

Nel creare un concetto per l’animazione, Sir Wade ha adottato un approccio non convenzionale, saltando il popolare passaggio dello sketching in 2D. Invece, ha registrato dei riferimenti video interpretando lui stesso le animazioni.

Ciò ha dato a Sir Wade l’opportunità di testare rapidamente molti movimenti e previsualizzare la meccanica corporea per la fase di animazione. Poiché i personaggi di ProRigs sono rig basati su Autodesk Maya, ha naturalmente iniziato il suo lavoro di animazione utilizzando questo software 3D.

“TU NON PASSERAI (CON LA RENDERIZZAZIONE).”

Il suo approccio iniziale era semplice: imitare i movimenti del personaggio principale del robot con le riprese di riferimento modificate. Questo ha funzionato abbastanza bene, poiché il ray tracing accelerato da NVIDIA RTX e l’AI denoising con il renderer predefinito Autodesk Arnold hanno portato a un movimento del viewport fluido e a visivi fotorealistici.

In seguito, Sir Wade ha continuato a lavorare sul pezzo, concentrandosi su come le piastre del braccio del robot si scontravano e su come si muovevano i suoi piedi. È stata una grande sfida, ma ha continuato a procedere con il progetto. L’artista consiglierebbe: “Non aspettare che tutto sia perfetto”.

I riferimenti video registrati in precedenza hanno ripagato in seguito nel flusso di lavoro creativo di Sir Wade.

Successivamente, Sir Wade ha esportato i file nel software Blender con il framework Universal Scene Description (OpenUSD), sbloccando un ecosistema aperto ed estensibile, compresa la possibilità di apportare modifiche in NVIDIA Omniverse, una piattaforma di sviluppo per la creazione e la connessione di strumenti e applicazioni 3D. Le modifiche possono quindi essere catturate nei file nativi originali, eliminando la necessità di tediose operazioni di caricamento, scaricamento e riformattazione dei file.

L’utilizzo della tecnologia AI-powered RTX-accelerated OptiX ray tracing nel viewport ha permesso a Sir Wade di manipolare la scena con facilità.

Sir Wade ha navigato sulla piattaforma digitale Kitbash3D con il nuovo browser di asset Cargo per compilare kit, modelli e materiali, e trascinarli facilmente in Blender. È importante in questa fase ottenere modelli di base nella scena, ha detto, in modo che l’ambiente possa essere ulteriormente perfezionato.

Chiamato “il desktop replacement definitivo”, il Razer Blade 18 offre grafica NVIDIA GeForce RTX 4090.

Sir Wade ha elogiato lo schermo quad-alta definizione (QHD+) da 18″ del Razer Blade 18 e il rapporto di aspetto 16:10, che gli offre più spazio per creare, così come il suo display con calibrazione del colore, che assicura che i caricamenti sui social media siano il più accurati possibile e richiedano una correzione minima dei colori.

I driver NVIDIA Studio preinstallati, gratuiti per i possessori di GPU RTX, sono stati ampiamente testati con il software creativo più popolare per offrire la massima stabilità e performance.

“Questo è di gran lunga il miglior laptop che abbia mai utilizzato per questo tipo di lavoro.” – Sir Wade Neistadt

Tornando all’azione, Sir Wade ha utilizzato uno shader di emissione per creare i proiettili mirati al robot. Ha anche modificato varie texture, come le imperfezioni sulla superficie, per rendere il robot più consumato e logoro dalla battaglia, prima di passare agli effetti visivi (VFX).

L’artista ha utilizzato primitive di base come emettitori di particelle in Blender per ottenere l’effetto di particelle esplosive in un numero limitato di fotogrammi. Questo, combinato con la presenza di nodi di superficie sul robot e sul pavimento, crea scintille quando il robot si muove o viene colpito da oggetti.

La GPU per laptop GeForce RTX 4090 di Sir Wade, con il ray tracing RTX-accelerated OptiX in Blender Cycles nel viewport, offre rendering interattivo e fotorealistico per la modellazione e l’animazione.

Effetti di particelle e collisioni in Blender consentono di ottenere effetti VFX convincenti.

Per continuare a sperimentare con gli effetti VFX, Sir Wade ha importato il progetto nello strumento di simulazione EmberGen per testare vari preset ed effetti fisici.

VFX in EmberGen.

Ha aggiunto effetti di polvere e detriti e ha esportato la scena come file OpenVDB in Blender per perfezionare l’illuminazione.

Elementi di illuminazione finali in Blender.

“Ho scelto un sistema alimentato da GPU NVIDIA RTX per la sua velocità, performance e stabilità affidabile, visto che avevo una finestra temporale molto limitata per completare questo progetto.” – Sir Wade Neistadt

Infine, Sir Wade ha completato gli effetti di sound-design nel software DaVinci Resolve di Blackmagic Design.

I tutorial video di Sir Wade risuonano con diverse audienze grazie al loro approccio fresco nel risolvere problemi e al loro stile individualistico.

“La creatività per me non viene naturalmente come per gli altri artisti,” ha spiegato Sir Wade. “Faccio un’ingegneria inversa del processo osservando uno strumento o un concetto, valutando ciò che è interessante, poi trovo un modo per usarlo in modo unico o spiego la scoperta in modo comprensibile.”

Sir Wade Neistadt.

Dai un’occhiata ai workshop di animazione di Sir Wade sul suo sito web.

Restano meno di due giorni nella Sfida di Animazione Autunnale 2023 di Sir Wade. Scarica il modello della sfida e i file di rig dei personaggi di Maya e invia una scena 3D personalizzata per avere la possibilità di vincere una GPU NVIDIA RTX o altri premi entro la fine della giornata di mercoledì 15 novembre.

Segui NVIDIA Studio su Instagram, Twitter e Facebook. Accedi ai tutorial sul canale YouTube di Studio e ricevi aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta iscrivendoti alla newsletter di Studio.