8 Esempi Moderni di Intelligenza Artificiale nei Giochi

8 Esempi di Intelligenza Artificiale nei Giochi

L’IA è stata una parola di moda in molte industrie negli ultimi diciotto mesi. E per quanto riguarda l’intelligenza artificiale nel gaming, sebbene sia stata una compagna costante da decenni, gli ultimi due anni hanno visto un rapido avanzamento nell’uso di IA, apprendimento automatico e altre tecnologie. Quindi diamo un’occhiata a alcuni esempi recenti di come l’IA sta aiutando l’industria dei videogiochi a evolversi nel tempo con nuovi strumenti, metodi e tecniche.

Activision Blizzard Utilizza Musica Generata da IA Nei Loro Giochi

Lo scorso novembre, ODSC ha riportato come il gigante dello studio, Activision Blizzard, ha brevettato un nuovo sistema alimentato da IA mirato ad immergere maggiormente un giocatore nel gioco. Invece di generare semplicemente musica, questo modello di apprendimento automatico generava musica personalizzata in base al modo in cui il giocatore stava giocando utilizzando algoritmi. Il modo in cui funzionava era che prendeva dati dalle azioni del giocatore, movimenti, scelte nella storia/missioni, ecc. per studiare modelli e comportamenti. Poi, prendeva tutto ciò e generava musica specifica per lo stile di gioco.

Mod di Skyrim Alimentato da ChatGPT Dà Memorie agli NPC

Non sono solo le grandi aziende di giochi che stanno cercando l’IA come mezzo per migliorare l’esperienza del giocatore. Un astuto giocatore di Skyrim ha creato una nuova mod questa primavera che consentiva agli NPC nel gioco di conservare memorie e persino generare conversazioni con il giocatore. Tutto ciò è stato possibile grazie all’uso di ChatGPT. Questo potrebbe essere il primo grande utilizzo di IA all’interno della comunità delle mod, ma non sorprende che il gioco fosse Elder Scrolls Skyrim, poiché è stato un banco di prova per i creatori di mod per quasi un decennio.

Ma come funziona la mod? Beh, sembra che il modder utilizzi una combinazione di ChatGPT, xVASynth e Whisper. Ciò consente un sistema di memoria per ogni NPC che ricorda le conversazioni passate con il giocatore. A ChatGPT viene fornito lo sfondo di base del personaggio e gli viene chiesto di interpretare il ruolo del personaggio, mentre Whisper converte la voce del giocatore in testo, che viene quindi trasmesso all’NPC per rispondere in modo appropriato utilizzando ChatGPT. Questo sistema consente agli NPC di ricordare incontri precedenti con il giocatore, rendendo le conversazioni più realistiche.

Ubisoft Introduce “Ghostwriter” Generatore di Dialoghi di Giochi Video Alimentato da IA

I giochi non stanno diventando più piccoli, al contrario, gli studi stanno spingendo la scala e i limiti con ogni nuovo rilascio. Ciò significa che migliaia di righe di dialogo devono essere scritte per personaggi specifici. Questo può richiedere molto tempo, essere costoso e a volte rallentare il processo di sviluppo portando gli scrittori da altre attività, ma qui entra in gioco Ghostwriter di Ubisoft. Lo scorso marzo, lo studio ha introdotto questa nuova IA per controllare i costi delle risorse per la creazione di enormi quantità di dialoghi per i giochi open-world. Quelle chiacchiere udite in sottofondo sono un elemento chiave per immergere un giocatore nell’ambiente. Pensate a giochi come Cyberpunk 2077, The Witcher 3: Wild Hunt e ovviamente Skyrim.

Quindi il modo in cui funziona Ghostwriter è che gli scrittori narrativi inseriscono personaggi e il tipo di interazione che desiderano creare nel programma. Quindi, utilizzando l’apprendimento automatico, le variazioni dei prodotti dei dialoghi vengono esaminate dagli scrittori. Ciò accelera il processo di sviluppo poiché rende molto più facile creare decine di migliaia di pezzi di dialogo.

Arte Generata da IA Utilizzata nel Nuovo Gioco di Rick and Morty: High on Life

Un altro effetto interessante dell’IA è ovviamente nell’arte. Anche se gli artisti si sono opposti all’uso dell’IA per creare arte nel 2022, ciò non ha impedito agli studi di utilizzare lo strumento per generare risorse artistiche per i loro giochi, e High on Life ne è un esempio. Nel gioco, è stato utilizzato MidJourney per creare arte, ma secondo Justin Roiland, creatore di Rick and Morty, questi pezzi erano solo “il tocco finale” di un mondo di gioco già creato. Anche se può essere il caso, per gli studi più piccoli l’IA aiuta a ridurre i tempi e i costi delle risorse associate alle risorse artistiche.

Matt Booty di Xbox Game Studios vuole l’AI-Powered QA nel gaming

La scorsa estate, il capo di Xbox Game Studios, Matt Botty, ha commentato come sperasse che con l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico, la tecnologia potesse aiutare nei test di controllo di qualità. Il suo ragionamento ha a che fare con il fatto che i test di controllo di qualità umani non riescono a tenere il passo con il ritmo della creazione di contenuti, creando un ritardo che potrebbe ostacolare un progetto o provocare il rilascio di un gioco con bug. Secondo lui, i bot di test alimentati dall’IA potrebbero essere “trasformazionali” per l’industria del gaming grazie alla loro capacità di affrontare questi problemi.

Al momento attuale, non ci sono grandi progressi per quanto riguarda i bot di controllo di qualità, ma è probabile che prima o poi verranno lanciati in una forma o nell’altra. All’inizio, supporteranno i tester di controllo di qualità umani esistenti.

NVIDIA pianifica di utilizzare l’IA per trasformare gli NPC nel gaming

Durante la loro fiera annuale del computer, Computex, a Taipei, Jensen Huang, CEO e co-fondatore di Nvidia, ha tenuto un interessante discorso sull’IA e sull’hardware. Ma durante questo discorso, ha parlato di ACE o Avatar Cloud Engine, un nuovo servizio personalizzato di intelligenza artificiale che può essere utilizzato dagli sviluppatori di giochi per potenziare i loro NPC nel gioco.

Lo scopo di ACE è quello di fornire conversazioni in tempo reale ed espressioni facciali animate. Consente anche agli NPC di generare storie di sfondo, personalità e obiettivi all’interno del mondo del gioco. Ciò consente al giocatore di interagire con un NPC. Anche se potrebbe sembrare familiare, c’è un aspetto di tutto ciò che è piuttosto unico, poiché una delle carte di ACE è la capacità di dare agli NPC il riconoscimento automatico del linguaggio parlato. Ciò significa che saranno in grado di rispondere ai modelli di linguaggio del giocatore.

Doppiatori e dialoghi vocali generati.

Similmente alle preoccupazioni riguardo ai tester di controllo di qualità sostituiti da bot di apprendimento automatico, i doppiatori affrontano sfide simili a causa dei modelli di IA generativi. In un rapporto di Fagenwasanni.com, i doppiatori hanno scoperto che le loro voci sono state utilizzate per creare nuovi mod per generare nuovi dialoghi da parte dei modders senza il loro consenso. Come Tim Friedlander, fondatore e presidente dell’Associazione Nazionale dei Doppiatori (NAVA), ha parlato della questione dell’IA e di come minacci i doppiatori. Secondo lui, i doppiatori si trovano nella stessa posizione degli scrittori, in cui la tecnologia sarà in grado di imparare dal loro lavoro e generare contenuti simili. La sua preoccupazione, naturalmente, a lungo termine, è che l’IA potrebbe essere utilizzata per eliminare il lavoro umano dall’equazione.

Per contrastare ciò, NAVA ha permesso agli attori di includere situazioni nei loro contratti in cui le loro registrazioni vocali e le performance di motion capture non possono essere utilizzate per creare nuovi contenuti tramite l’IA. Sebbene sia un primo passo, ciò non impedisce agli attori indipendenti, come i modders, di utilizzare i dati disponibili per creare nuovi contenuti.

L’IA generativa potrebbe aiutarti a progettare il tuo nuovo personaggio di gioco.

Chiunque abbia giocato a un RPG o a un gioco di stile simile sa che i menu di creazione dei personaggi possono essere divertenti e frustranti. Forniscono una finestra per creare avatar personalizzati per avventure in mondi fantastici. Ora, grazie a un nuovo strumento di intelligenza artificiale generativa, i giocatori avranno ancora più opzioni di personalizzazione. In un rapporto di maggio, Blizzard stava cercando attivamente di utilizzare l’IA generativa per migliorare le esperienze di gioco, consentendo ai giocatori una maggiore libertà nella creazione dei personaggi.

In una email interna ai colleghi di Blizzard, ha chiamato il nuovo strumento Blizard Diffusion, un omaggio a Stable Diffusion. Del nuovo strumento, ha detto in parte: “Preparati a rimanere stupito… Siamo sull’orlo di una grande evoluzione nel modo in cui costruiamo e gestiamo i nostri giochi”. Sebbene ci siano poche informazioni su Blizzard Diffusion, il leggendario studio ha spinto per un maggiore utilizzo dell’IA nel corso degli anni come mezzo per migliorare l’esperienza del giocatore.

Conclusione

È evidente che l’industria del gaming sta facendo molto nell’ambito dell’IA generativa. Dal dialogo, alla musica, all’immersione, agli NPC intelligenti e altro ancora, gli studi stanno cercando nell’intelligenza artificiale nel gaming come mezzo per essere più creativi e offrire un’esperienza migliore ai giocatori. Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità in materia di IA generativa, non vorrai perderti l’ODSC West dal 30 ottobre al 2 novembre. Lì, potrai interagire con gli esperti del settore e vedere con i tuoi occhi cosa c’è all’orizzonte per l’IA.